Jan Tops vs FEI: non è ancora finita

tops.jpg

Continua il braccio di ferro tra il patron del Longines Global Champions Tour e la Federazione Equestre Internazionale, che nonostante la sentenza della corte d'appello di Bruxelles nella quale il tribunale belga ha dato il via libera per l'avviamento delle gare a squadre sotto il marchio LGCT (la famosa Global Champions League), la FEI non ha nessuna intenzione di cedere e rifiuta di eliminare la clausola che di fatto vieterebbe ai cavalieri di partecipare a tornei non organizzati da FEI.

Clausola che, proprio secondo il tribunale belga, violerebbe il diritto di libera concorrenza, in particolare perchè questa clausola implicherebbe l'esclusione dai maggiori tornei internazionali (come campionati del mondo e campionati continentali) ai cavalieri che hanno partecipato ad una manifestazione non FEI nei precedenti sei mesi.

Tutto ciò è finito mesi fa sul tavolo della Corte Garante della concorrenza di Bruxelles, che nelle scorse settimane aveva riconosciuto l'illegittimità della clausola FEI la quale aveva a sua volta ha fatto ricorso, invano poichè anche quest'ultimo tentativo di rivalsa è stato rigettato proprio dal tribunale.

Tuttavia la FEI continua la sua resistenza contestando la decisione del tribunale di Bruxelles e sembra addirittura che non ne riconosca l'autorità al di fuori dei confini del Belgio.

www.fei.org

(MC)

facebook

Centri Ippici

  • show jumping usa
facebook