Gran Premi Internazionali , tutti i podi del weekend, Garofalo trionfa a Valencia bene anche Turchetto a Vilamoura

Siamo giunti al termine di un altro weekend ricco di appuntamenti internazionali, vediamo quali sono stati i migliori cavalieri e le migliori amazzoni che si sono aggiudicati i podi dei Gran Premi svolti.
Partiamo dal CSI5*-W di Bordeaux che, dopo la splendida vittoria del cavaliere svizzero Steve Guerdat in sella a Victorio Des Frotards (0-0/30.82”) di Sabato nella LONGINES FEI JUMPING WORLD CUP™, ieri, ha visto salire sul podio del Grand Prix LAND ROVER Trophée BORDEAUX METROPOLE1.60m due binomi di casa e cioè, in prima posizione Julien Epaillard in sella a Queeletta, unico binomio a terminare il percorso con zero penalità in entrambe le fasi (0-0/41.30”)  e, in seconda posizione, Felicie Bertrand con Sultane Des Ibis (0-4/41.49”). Ad occupare poi la terza posizione è stato l’olandese Maikel van der Vleuten con Dana Blue (0-4/42.10”).
Passiamo al CSI3* di Valencia dove, nel CSI3* Grand Prix - Jump off (LR) - 1.50m - Trofeo EL CORTE INGLES, a trionfare è stato il cavaliere tricolore Gaimpiero Garofalo in sella a Ezra Van W con un tempo imbattibile nel jump-off (0-0/39.86”). Seconda posizione del podio per il cavaliere francese Aurelien Leroy con Vendome d’Ick (0-0/41.55”) e, terza posizione, per il connazionale Aldrick Cheronnet (0-0/42.65”).
Per quanto riguarda gli altri binomi azzurri in gara: 4 penalità per Filippo Marco Bologni con Sedik Milano Quilazio, 8 le penalità per Valentina Isoardi con Favinia e 12 penalità per Davide Kainich con Arian.
Vittoria neozelandese nel CSI5*-W di Sharjah con Bruce Goodin in sella a Backatorps Danny V (0-0/34.68”) nel H.H. Ruler of Sharjah Cup presented by LONGINES FEI World Cup™ Qualifier seguito dal tedesco Christian Ahlmann con Solid Gold Z in seconda posizione (0-0/35.27”) e dall’egiziano Abdel Said con Alanine de Vains in terza posizione (0-0/35.30”).
Podio interamente conquistato dal Messico nel CSI4*-W di Leon durante la LONGINES FEI JUMPING WORLD CUP™ presented by BANBAJIO, senza nemmeno partecipare al jump-off considerando che tutti i concorrenti hanno terminato il percorso con penalità: prima posizione per Salvador Onate in sella a Beautiful Red (1/83.88”), seconda posizione per Arturo Parada Vallejo con Tarzan d’Ivraie (4/78.72”) e terza posizione per Juan Jose Zendejas Salgado con Just Nice van het Indihof (4/79.40”).
Nel CSI3* di Peelebrgen, nel Grand Prix Table A with jump-off -1.55m, a conquistare la vetta della classifica è stata l’amazzone tedesca Katrin Eckermann in sella a Cornwell (0-0/37.11”) seguita da: in seconda posizione il belga Pieter Clemens con Horizon de Regor (0-0/37.73”) e, in terza posizione, il tedesco Mario Stevens con Balobet 4 (0-0/38.60”).
4 le penalità per l’italiano Emanuele Gaudiano con Chalou in prima fase nel tempo di 72.79 secondi che gli fa ottenere la 13^ posizione della classifica e 4 le penalità anche per Filippo Tabarini con Ewquise du Pachis nel tempo di 74.67 secondi sempre in prima fase alla 20^ posizione della classifica.
Ad aggiudicarsi la vittoria nel Grand Prix Table A agst Clock with 1 Jump-Off (238.2.2a-GP) 1.50m, del CSI3* 2020 Vilamoura Atlantic Tour, è stato il francese Titouan Schumacher in sella a Atome Z (0-0/39.08”). A seguirlo sul podio, in seconda posizione, il brasiliano Francisco José Mesquita Musa con Jivaro Imperio Egipcio (0-0/39.12”) e, in terza posizione, l’azzurro Roberto Turchetto con Baron (0-0/40.09”)

MS

facebook

Centri Ippici

  • show jumping usa
facebook