1400 cavalli e 50 squadre al Domaine de Chantilly Polo Club per tre settimane

Advertisement
Isabelle Larenaudie (Tédélou) complete the double in Chantilly Polo Club © R&B Presse - Pascal Renauldon

Il più grande torneo internazionale di polo francese mai visto in Francia: il 23° Open de La Francia accoglierà 18 squadre di polo dal 1 al 17 settembre!

Federazione francese di Polo

E non è tutto: insieme alla Federazione Francese di Polo, il Chantilly Polo Club proporrà durante questo periodo anche altri 3 tornei: il Trophée du Capitaine des Jeux (livello 0-4), il Trophée Castel (6-8) e il Women’s Open de France (handicap femminile 12-16). In totale, circa 1400 cavalli saranno osp84itati nel sito della Ferme d’Apremont. Per accoglierli, a quelle fisse si sono aggiunte 840 scuderie prefabbricate. Per prendersi cura di questi atleti a quattro gambe saranno a disposizione circa 250 petiseros (o grooms).


Oltre alle 18 squadre dell’Open, altre 32 squadre si sfideranno nei suddetti ulteriori tornei, 50 squadre in tutto, ovvero circa 200 giocatori (un po’ meno, poiché alcuni giocheranno più tornei contemporaneamente) in rappresentanza di 15 nazioni: Argentina, Austria, Belgio , Inghilterra, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Polonia, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera, USA!

I migliori giocatori del mondo

I concorrenti includeranno 14 dei migliori 40 giocatori del mondo che si sono qualificati per l’Open d’Argentina, tra cui un ex vincitore di questo “Wimbledon di polo”, Nico Pieres, e 3 delle 4 migliori giocatrici, inclusa la numero 1 del mondo, l’inglese Nina Clarkin.
Un nome leggendario a Chantilly.

Antonio Heguy si unirà alla squadra kazaka. Questo nome di origine basca è più che famoso nel mondo del polo. Antonio prende il nome dal suo bisnonno, che fu il primo della dinastia Heguy a vincere il leggendario Open d’Argentina nel 1958, insieme al figlio maggiore, Horacio. L’attuale nonno di Antonio, Alberto-Pedro, e suo zio, Horacio, dominarono l’Open di Argentina per oltre 20 anni, perdendo solo quattro volte tra il 1959 e il 1981.
Dopo una breve pausa, la generazione successiva prese le redini nel 1989 con Horacito, Gonzalo (scomparso nel 2000) e Marcos, con una prima vittoria a Palermo con la squadra degli Indios Chapaleufù I prima che si aggiungesse Bautista si unirono a loro.


Dal 1991 al 2004, questa generazione perderà solo cinque volte, alternandosi con i cugini dell’Indios Chapaleufù II, il cui attaccante era Pepe Heguy, padre di Antonio, insieme a Duardo e Igancio.

Incredibile “genetica”

Visto che dei circa cinquanta giocatori da 10 gol prodotti dal polo argentino dall’inizio del XX secolo, 9 portavano il nome di Heguy! Nel 1986, 1992, 1993 e 1995 gli Indios Chapaleufù I avevano un handicap totale di 40 goal, quattro fratelli con un handicap di 10, un fatto unico nella storia di questo sport! Antonio Heguy, che vedremo a Chantilly, ha solo 20 anni, è un 5 gol, e forse un giorno, con i cugini Cruz Heguy e Rufino Bensadon (h7 presente anche a Chantilly), ne metteranno insieme un altro grande squadra degli Indios Chapaleufù?


Ma torniamo a Chantilly dove sugli 8 campi del club si giocheranno ben 122 partite, con occasionali 12 partite al giorno. Sono tutti ad accesso libero! Le partite si terranno tutti i giorni della settimana, ma anche i giorni festivi, in particolare il giorno della finale, il 17 settembre, quando un villaggio di espositori e food truck accoglierà il grande pubblico.

Da sapere

  • Per la cronaca, l’handicap è il valore del giocatore stabilito dalla commissione handicap del suo paese. Un principiante ha un punteggio di -2, mentre i migliori professionisti del mondo hanno un punteggio di 10. Attualmente ci sono 7 handicap 10 nel mondo, 6 argentini e 1 uruguaiano; 14 handicap 9 e 20 handicap 8. I due migliori giocatori francesi attualmente segnano 6 gol, mentre i fratelli Stéphane e Lionel Macaire erano 8 gol ai loro tempi (anni ’80-’90). La somma degli handicap dei giocatori di una squadra costituisce la valutazione della squadra (16 gol per l’Open di Francia).

    A questo link troverete un’anteprima del programma dell’Open di Francia: tutto quello che c’è da sapere sulle squadre partecipanti, consigli su come seguire e comprendere un gioco e le regole del polo, cos’è un cavallo da polo, il polo alle Olimpiadi Giochi, interviste ai giocatori e altri argomenti per ispirare i tuoi articoli.

Pasquale Renauldon
rbpresse.com

foto Alberto Heguy, nonno di Antonio, leggenda del polo che vinse diciassette volte gli Open di Argentina. © R&B Presse – Pascal Renauldon

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
logo Stephex Horsetrucks
logo veteaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo