64° Gran Premio Regione Sicilia

Advertisement
Legs of a red trotter horse and horse harness. Harness horse racing in details.

Dopo 2 anni torna all’ombra del Monte Pellegrino la grande ippica

Sabato 24 giugno 2023 era data da cerchietto rosso per tutti gli amici  siciliani. Dopo due anni infatti tornava l’ippica, quella che conta, a Palermo.

Annunciata, ma mancata, la presenza del primo cittadino Roberto Lagalla sostituito dall’Assessore allo Sport del Comune di Palermo Dr.ssa Sabina Figuccia a conferma comunque del ritrovato interesse per uno sport che ha sempre avuto la partecipazione di gran parte della città palermitana.

Il convegno iniziato alle ore 16:20 ha avuto il suo clou alla sesta corsa con la disputa del Gran Premio Regione Sicilia – Memorial Antonino Cascio (mt.2000 €35.200 Gr.3) indicato anche come TQQ del sabato ha visto al via allinearsi 14 soggetti (il massimo consentito) di 4 anni (europei) e 5 anni (indigeni). Record della pista sulla distanza 1.12.8 colto da Mambo Font nel 2011.

Il momento topico all’imbocco della piegata conclusiva con la testa della corsa raggiunta da BONNEVILLE FONT vantaggio che veniva conservato fino sulla retta conclusiva dove a sorpresa, anzi con grande sorpresa, c’era il rapido avanzamento a centro pista di BREST DEI GREPPI che raggiungeva e superava la 6 anni figlia di Varenne per conquistare il successo in questo Gran Premio Regione Sicilia. La terza moneta era appannaggio di GLOBAL TRUSTWORTHI S colori siciliani e allenato da Alessandro Gocciadoro.

Lunga la serie di Premi previsti e da assegnare ai vari protagonisti che hanno visto ovviamente coinvolto anche il driver del cavallo vincitore Gennaro Amitrano. Alla Fanfara dei Bersaglieri di Casteldaccia intervenuti ad intrattenere il pubblico il compito di far ascoltare l’Inno di Mameli a chiusura della manifestazione.

Bruno Delgado

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
club ippico euratom ogo
powerline logo