Cavallo nell’arte: Cavallo aggredito da un leone – Georges Stubbs

Advertisement
arte.Georges Stubbs . Smalto su rame Londra Tate Britain

Sono molto sxarse le notizie biografiche di questo pittore nato a Liverpool nel 1724. Grande ritrattista, si nspecializzò presso lo York Country Hospital, dove studiò anatomia umana, materia che lo appassionava sin da piccolo.
Dopo una serie di viaggi, tra i quali forse anche l’Italia e il Marocco, decise di tasferirsi in un villaggio in una fattoria solitaria per studiare e cercare di caèpire l’anatomia dei cavalli.
Infatti grazie anche alla moglie Mary Spencer, nel 1759 si trasferì a Londra e nel 1766 pubblicò “L’anatomia dei cavalli“ un’opera molto apprezzata.
Il ipinto di cui ci siamo interessati e affascinati, nasce da un’idea ben precisa che Stubbs che si propone di quattro tavole: Nella prima il cavallo accorgendosi che ik leone è in procinto di attaccarlo, è terrorizzato. Nella seconda è come bloccato impitrito dal terrore, nella terza tavola, quella raffigurata in questo dipinto, si vede il leone che balza sul dorso del cavallo e pianta i suoi denti nel garrese.
La sensazione che vuole trasmettere è che il cavallo non prova emozioni, preroagtiva della condizione umana. L’uomo a differenza degli animali, è come se si volesse far percepire non prova sentimenti e non trasmette sensazioni a causa della diversa intelligenza.
Questa era la convinzione dominante nell’Età della Ragione , il XVIII secolo, proprio il periodo in cui si colloca l’attività di Stubbs.
Anche Cartesio negava la possibilità che gli animali provassero sentimenti paragonabili a quelli dell’uomo
Secondo questa teoria, gli animali, reagivano in modo meccanico e quindi l’uomo poteva trattarli a proprio piacimento.
In totale disaccordo, Voltaire, si rivolgeva in questo odo al vivisettore: “Vi avete scoperto tutti gli organi di senso che voi stsso possedete, Ditemi allora meccanicista: la natur  li avrebbe allora predisposti in modo tale che gli animali siano comunque privi di sensibilità?“
Inn questo dipointo Subbs vuole dimostrare una sua teoria da profondo conoscitore di questo aninale; aveva ben capito che possono provare sentimenti, tra questi certamente la sofferenza.

fonti: artsdot–
Il cavallo nell’arte –  Rachel Barnes – Simonn Barnes
Cavallo aggredito da un Leone 1769 – Georges Stubbs . Smalto su rame –  Londra Tate Britain

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Progetto senza titolo1
Tenuta Monticelli logo
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo