Giornata emozionante di trotto all’Ippodromo San Paolo

Advertisement
IMG 7143

Il 29 settembre a partire dalle 15,00, 7 corse e un totale di 73 cavalli

All’Ippodromo San Paolo, l’estate ha lasciato il passo all’autunno, e con l’equinozio del 23 settembre, le giornate si accorciano gradualmente mentre ci dirigiamo verso il solstizio d’inverno del 22 dicembre.

Ma prima che le temperature scendano e l’aria diventi frizzante, c’è una grande festa in programma all’ippodromo San Paolo di Montegiorgio il 29 settembre. Si tratta della giornata di corse al trotto che chiuderà la stagione estiva, un momento emozionante per gli appassionati di equitazione e una tradizione che affonda le radici nel passato.

La scorsa estate è stata contrassegnata dal 43° Campionato Italiano Guidatori Trotto, un evento che ha visto il trionfo di Manuel Pistone, un talento con radici siciliane ma che ha fatto della Veneto la sua casa. Il suo straordinario successo ha brillato come un faro, ma ora gli occhi sono puntati sulla prossima grande sfida: la XXXV° edizione del Palio dei Comuni, prevista per novembre. Numerosi comuni hanno già fatto richiesta di partecipazione, garantendo un’altra edizione spettacolare di questa festa tanto amata.

Tuttavia, prima di raggiungere il Palio dei Comuni, ci saranno altre giornate di corse da segnare nel calendario. Il 29 settembre è una data significativa non solo per gli appassionati di trotto ma anche per gli amanti della musica italiana, poiché è il titolo di un celebre brano scritto e composto nel 1966 da Lucio Battisti e Mogol, portato al successo dall’Equipe 84.

Un dettaglio curioso che rende questa giornata ancora più memorabile. Il cartellone di corse, preparato con cura da Mirko Marini, presenta un totale di sette emozionanti competizioni, con una gara centrale dedicata a Giovanni Mattii, uno dei figli di Dante Mattii, il visionario fondatore dell’ippodromo di Montegiorgio.

Dante Mattii ha lasciato un’eredità duratura nel mondo delle corse al trotto e negli anni ’60 ha scommesso su un progetto audace e innovativo insieme ai suoi cinque figli: Basilio, Lanfranco, Mario, Elio e appunto Giovanni. Gli altri premi sono intitolati ai cavalli avuti nei primi anni di attività dell’ippodromo marchigiano. La giornata inizierà alle ore 15:00 con il “Premio Benzar”, una gara per cavalli indigeni ed europei di 2 anni, sulla distanza dei 1660 metri.

La seconda corsa, il “Premio Casepe”, è altrettanto competitiva, con ben 12 cavalli di 4 anni che si sfideranno per la vittoria sempre sulla distanza dei 1660 metri. La terza corsa, il “Premio Coccodé”, è dedicata ai Gentlemen con cavalli di loro proprietà, promettendo uno spettacolo unico. La quarta corsa, il “Premio Cavio”, porterà in pista 10 giovani cavalli di tre anni, con partenza a nastri.

La quinta corsa, il “Premio Ciris”, vede la partecipazione di ben 14 cavalli indigeni ed europei di 5 anni ed oltre, in una sfida sulla lunga distanza. Il clou della giornata è rappresentato dal “Premio Giovanni Mattii”, con 11 cavalli di 5 anni ed oltre che si sfideranno sui 1600 metri. La giornata si concluderà con un’altra corsa avvincente, il “Premio Bezut”, riservato a 13 femmine di 3 anni che si contenderanno la vittoria sui 1660 metri.

L’ippodromo San Paolo di Montegiorgio si prepara quindi per una giornata intensa e appassionante di corse al trotto il 29 settembre. Un’occasione per celebrare la tradizione e l’eredità di Dante Mattii, mentre gli appassionati di equitazione si preparano a tifare per i loro cavalli preferiti in una serie di competizioni emozionanti. Che vinca il migliore e che questa giornata resti nella memoria di tutti gli amanti del trotto.

GIULIANO ROSSETTI

Uffici stampa & Comunicazione Ippodromo San Paolo

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Tenuta Monticelli logo
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo