I Personaggi dell’Ippica: Il Jockey Germano Marcelli

Advertisement

E’ con Mirco Demuro e Dario Vargiu tra i fantini più richiesti. Lo chiamano “lo Speedy Gonzales del galoppo” per essere uno specialista del dirt. E’ nato a Spoleto ma lavora a Roma con l’allenatore Riccardi anche se sogna di creare un suo allevamento e rientrare al termine della carriera nella sua terra d’origine. Marcelli vuoi raccontare gli inizi della carriera: “ Devo a un mio cugino allevatore la nascita di questa passione. I cavalli, in verità, avevo avuto modo di vederli da piccolo assistendo a Foligno alla Giostra della Quintana ma – aggiunge sorridendo Germano – all’epoca non sapevo certo che sarebbero diventati una parte così importante della mia vita”. 

Cosa pensi dell’ attuale momento critico del settore ippico nel nostro paese e cosa fare per favorire il ritorno del pubblico negli ippodromi: “ Quando vado all’estero – ci dice il jockey di Spoleto – è un piacere vedere quelle tribune stracolme di appassionati in qualsiasi giornata di corse. In Italia si dovrebbe spingere il pubblico a recarsi all’ippodromo con iniziative collaterali. Organizzare spettacoli di musica, cabaret, giochi per bambini durante le corse, anche se a noi fantini disturba, ritengo che sia comunque un modo intelligente per convincere tutti i componenti di una famiglia a trascorrere la propria serata all’ippodromo”. C’è chi è contrario all’uso del frustino e chi afferma viceversa sia troppo rigido il regolamento che ne stabilisce l’impiego in corsa.

Qual è in proposito il tuo pensiero: “ Se si è in lotta per il traguardo, ne ammetto l’uso ma trovo scorretto punire con il frustino il cavallo quando non si ha più alcuna possibilità di piazzamento.” Devi staccare un biglietto per una vacanza, dove ti dirigi?: “Certamente in una località di mare. Se in Italia la scelta la restringerei tra Puglia e Sardegna. Per l’estero non avrei alcuna incertezza, sarebbe Dubai la sicura meta del viaggio”.  Il Marcelli al termine della carriera : “ Vedo dei campi, dei box e dei paddock nella mia verde Umbria, dove svolgere l’attività di allevatore, avendo vicino la famiglia che ho intenzione di formare. Spero di riuscire un giorno a realizzare tutto questo”.

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
logo Stephex Horsetrucks
logo veteaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo