La Germania passa in testa dopo la seconda prova dei Campionati Europei

Advertisement
weishaupt philipp asu zineday ai Campionati Europei 2023

L’Italia si mantiene in sesta posizione, resta la speranza per la qualifica olimpica

Sono 15 le squadre che oggi sono scese in campo per il primo round della gara a squadre e seconda prova di qualifica individuale di questi Campionati Europei 2023, perfettamente inseriti nell’Ippodromo SNAI San Siro di Milano. Una grande sfida quella di organizzare un evento tanto importante in questa sede, ma che si è dimostrata vincente.

15 i team che hanno affrontata la difficile prova con il percorso da 1,60 m ideato dallo chef de piste italiano Uliano Vezzani e il suo team di grandi direttori di campo.

La prima squadra ad entrare nell’arena in erba appositamente realizzata per l’evento, è stata la Polonia che ha totalizzato nella prima prova, una Tabella C , un totale di 27,44 penalità, posizionandosi all’ultimo posto della classifica provvisoria.

Sulla complessità del tracciato non ci sono stati dubbi, anche perchè prima delle squadre sono scesi in campo i 25 cavalieri che montavano a titolo individuale e, fra questi, nessuno di loro è riuscito a finire la prova con un percorso netto. Neanche Francesco Turturiello, in sella a Made In’t Ruytershof, quinto cavaliere azzurro, è riuscito a completare il giro senza errori, ha infatti terminato con 8 penalità.

Dopo i primi percorsi, si sono potuti evidenziare i punti più critici del giro: la doppia gabbia, l’oxer numero 12 dopo la riviera e, certamente, la linea finale, verticale e oxer su fosso.

I cambiamenti della classifica provvisoria a squadre

Al termine della competizione di oggi, la Germania è passata in testa alla classifica provvisoria con un totale di 9.31 penalità. La squadra ha visto Jana Wargers in sella a Limbridge e Philipp Weishaupt su Zineday terminare il percorso da 1,60 m senza alcun errore, poi hanno seguito Gerrit Nieberg in sella a Ben 431 (12) e Marcus Ehning su Stargold (4). Scartando le il peggior punteggio, il team tedesco ha completato la seconda prova con un totale di 4 penalità, superando la Svezia.

Il team svedese per pochissimo è passato in seconda posizione; ora conta un punteggio totale di 9,51. Le migliori prestazioni sono state senza dubbio quelle del primo cavliere della ranking mondiale, Henrik von Eckermann in sella a Iliana e di Jens Fredricson, su Markan Cosmopolit, ancora in testa alla classifica provvisoria individuale: entrammbi hanno chiuso il giro senza errori. 8 le penalità sia per Wilma Hellström su Cicci BJN, sia per Rolf-Göran Bengtsson in sella a Zuccero.

Terza posizione per la Svizzera che, in lotta per la qualifica Olimpica, non ha intenzione di perdere il suo posto sul podio. Incredibile il giro di Steve Guerdat e Dynamix de Beltheme, gli unici della squadra a terminare la prova senza errori, mentre Martin Fuchs su Leone Jei e Brian Balsiger, in sella a Dubai du Bois Piinchet, hanno terminato con 4 penalità ognuno. Le 8 penalità di Edouard Schmitz e Gamin van’t Naastveldhof, in quanto punteggio più basso del team, sono state scartate: la Svizzera ora siede sul terzo gradino del podio con un punteggio totale di 9,92.

IMG 6153
Steve Guerdat – SUI – on Dynamix de Belheme – Jumping Comp. over two rounds without Jump Off – Fei Jumping European Championship – Milano 2023

Per quanto riguarda il resto della classifica: Irlanda e Austria continuano a completare la top five, rispettivamente al quarto e quinto posto, con 10,00 e 16,77 punti.

L’Italia resta in sesta posizione con un punteggio complessivo di 18,42, a pochissima distanza dai successivi Olanda (19,29), Spagna (21,59), Francia (22,47).

La Nazionale Italiana oggi, purtroppo, non ha brillato particolarmente. Ciò nonostante, se la situazione rimane invariata, potrebbe riuscire ad ottenere il suo pass Olimpico conquistando il terzo biglietto d’oro per Parigi 2024 in palio a Milano. Ricordiamo che in questo evento sono sei i Paesi in lizza per la qualifica alle Olimpiadi dell’anno prossimo: AustriaDanimarcaItaliaPortogalloSpagna e Svizzera.

Riguardo alle prestazioni dei cavalieri, Emanuele Camilli, in sella al 9 anni Odense Odeveld, è stato l’unico a terminare senza errori affermandosi nuovamente come miglior azzurro in campo. Emanuele Gaudiano su Crack Balou, 49esimo dell’ordine di partenza ha terminato con un totale di 19 penalità. Poi è stata la volta di Alberto Zorzi, in sella a Highlight W, e di Giampiero Garofalo e Max van Lentz Schrans che hanno completato la categoria con 4 penalità.

Gli Olandesi sono riusciti a passare dalla 12esima posizione di ieri, alla settima di oggi, mentre la Spagna è riuscita ad arrivare in ottava, lasciando l’11esimo posto provvisorio dopo la Tabella C di ieri. Nona posizione per la Francia, mentre il team della Gran Bretagna ha chiuso questa seconda giornata di Campionati Europei completando la top ten (24,42).

Questi primi dieci team saranno coloro che domani entreranno in campo per disputare il secondo ed ultimo round a squadre, valido anche per la classifica individuale. La finale di domani decreterà il Paese vincitore del titolo di Campione Europeo 2023.

La classifica individuale

Per quanto riguarda la classifica individuale provvisoria dopo la Tabella A di oggi, lo svedese Jens Fredricson, in sella a Markan Cosmopolit, continua a mantenersi in testa. Philipp Weishaupt, per la Germania, è passato in seconda posizione con Zineday. Lo svizzero Steve Guerdat, invece, insieme a Dynamix de Belheme, siede ora sul terzo gradino del podio.

Francia e Svezia completano la top five con Julien Epaillard ed Henrik von Eckermann. Al sesto posto, poi, si è posizionato il cavaliere azzurro Emanuele Camilli.

I commenti a caldo sull’evento

Lo spagnolo Armando Trapote, cavaliere uno dei primi giri netti ma anche uno dei soli 15 zeri su 84 cavalieri in gara: “Oggi quando ho fatto la ricognizione sapevo che sarebbe stato molto difficle, c’erano molti oxer molto profondi, ma sapevo che se avessi montato abbastanza bene il mio cavallo avrebbe potuto affrontare tutto. Ecco perché sono rimasto molto deluso dal giro di ieri, ero molto nervoso, e non ero calmo, mi buttavo verso gli ostacoli, quindi sono rimasto molto deluso per questo,  Ecco perché il mio obiettivo principale dopo il round di oggi è stato quello di mantenere la precisione e montare bene, per la mia squadra. Il mio cavallo ha saltato in modo fantastico e ho fatto del mio meglio ed è quello che continuerò a fare

Ben Maher ha avuto una forte rimonta dopo il round di ieri: “Faltic HB era molto rilassato oggi, già dopo aver saltato i primi tre ostacoli ho avuto un’ottima sensazione. Oggi abbiamo fatto un buon lavoro, ieri è stato diverso per me perché negli anni precedenti avevo cavalli naturalmente veloci, quindi non dovevo spingere per poter arrivare tra i primi, ma non tutti i cavalli sono così, con lui si tratta solo di non toccare. Abbiamo alcuni nuovi binomi nella nostra squadra, quindi come paese dobbiamo allargare la nostra squadra, siamo già pre-qualificati per Parigi, ma questo non significa che non dobbiamo essere bravi questa settimana”. Sulle condizioni del campo, ha detto: “Il terreno era meglio oggi di ieri, non c’è stata una volta in cui ho sentito che Faltic non ce la facesse“.

Marcus Ehning ha dichiarato: “Il percorso era più grande di quanto mi aspettassi. Abbiamo fatto molti errori ieri, ma per ora sembra meglio, ci sono già alcuni percorsi netti, le difficoltà sono ovunque ma l’ultima linea sta creando molti errori sull’ultimo salto, ma l’intero giro di 14 ostacoli era piuttosto duro. Il mio cavallo è stato bravo, ho fatto un errorino sul muro, non me lo aspettavo ma alla fine è venuto giù“.

IMG 6155
Marcus Ehning alla fine della seconda prova di giovedì – HSJ (c)

Henrik von Eckermann, primo a entrare in campo per la squadra svedese: “È stato un percorso fantastico, non ho montato così male ed ho raggiunto il risultato che volevo. Il percorso è stato super, devo dire anche ieri, oggi c’erano dei salti davvero impegnativi, sicuramente devi essere in grado di montare con precisione. Sta chiedendo (Uliano Vezzani) molto ai cavalieri ed è così che dovrebbe essere, se monti bene dovresti avere buone possibilità. Sono così felice di Iliana, ho seguito un piano con lei per tutto l’anno e ora siamo arrivati così lontano e ha fatto un lavoro fantastico, quindi sono davvero contento“.

IMG 6152
Henrick von Eckermann – SWE – on Iliana – Jumping Comp. over two rounds without Jump Off – Fei Jumping European Championship – Milano 2023

Ioli Mytilineou, amazzone greca, ha commentato: “Vengo a questi campionati per me stessa, nessuno mi obbliga ad essere qui, quindi quando vengo cerco di fare del mio meglio e se sento in qualche modo che non funziona me ne vado, i miei cavalli e il loro benessere vengono sempre prima di tutto. Sono molto contenta sia del round di ieri che di quello di oggi, avrei potuto evitare entrambi gli errori, il mio cavallo ha saltato in modo incredibile, quindi sono molto felice, devo solo concentrarmi sul montarlo nel migliore dei modi. Spero in un bel giro domani che mi porterà alla finale di domenica“.

IMG 6156
Ioli Mytilineou dopo la seconda prova di oggi – HSJ (ch

Emanuele Camilli, ha parlato del suo cavallo: “Il giro di oggi è stato sicuramente più complicato e più tecnico di quello di ieri e devo dire che sono estremamente felice e orgoglioso del mio cavallo che è riuscito a saltare questo percorso nonostante sia un cavallo di soli 9 anni, ha confermato ancora una volta di essere un genio. Il mio cavallo è in ottima forma, ora speriamo per il nostro ultimo cavaliere, e dopodichè massima concentrazione per domani che è la nostra priorità principale“.

Classifica a squadre provvisoria: https://www.longinestiming.com/equestrian/2023/european-championship-jumping-milano-milano/resultlist_02T.html

Classifica individuale provvisoria: https://results.hippodata.de/2023/2335/docs/r_02i.pdf


A. Ceserani

Foto Marta Fusetti (c) – Weishaupt Philipp

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Tenuta Monticelli logo
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo