All’ippodromo di Capannelle una domenica da leccarsi i baffi

Advertisement
Ippodromo Capannelle logo

Il Premio Guido e Alessandro Berardelli il clou di una giornata che guarda al futuro

L’appuntamento più atteso

E’ senza meno quello che ricorda Guido, grande Presidente UNIRE e Alessandro per oltre un ventennio eccellente Direttore dell’ippodromo romano. 

Il Premio Berardelli (mt.1800 €88.000 p. grande) andrà in scena quale quarta corsa ore 15:30 e porterà alle gabbie 7 soggetti di 2 anni. 

Una corsa che ha come principale obiettivo quello di far da ponte ai molteplici impegni da affrontare nel 2024. C’è attesa per Calm Reef trainer e colori Stefano Botti che arriva da imbattuto. 

Premio Rumon – Memorial Daniele Porcu

Previsto quale seconda corsa di giornata è un 1500 metri che vedrà sempre protagonisti i cavalli di 2 anni che avranno modo di mettersi in luce. 

Alla partenza saranno in sette e tra loro  Supereroe di Seba Guerrieri alla ricerca del primo successo in carriera in una prova dedicata al fantino romano scomparso per un male incurabile a soli 34 anni. 

Premio Criterium Femminile – Memorial Lorenzo Brogi 

Corsa creata dal dirigente ippico Francesco Polidori che si sviluppa sui 1500 metri ed è riservata alle femmine di 2 anni. 

E’ abbinata al ricordo di un grande maestro nell’allenare i cavalli e prevista quale terza corsa con 11 soggetti alle gabbie tra cui buone chance vengono riservate a Rebel Music, se tornata quella di settembre, e Denaga De L’Alguer. 

Sul podio potrebbe esserci anche Eternal Blossom se la distanza non risulterà essere eccessiva. Mentre i 1500 metri appaiono molto graditi a Mrs. Morena, Mysterious Shadow, Nomellina  e Preziosissima. 

Gli Speedy Gonzales nel Premio Umbria

Sempre i 2 anni ma quelli specialisti della velocità sui 1200 metri del Premio Umbria, corsa Tris  programmata quale quinta con montepremi di €62.700. 

Al via saranno, salvo ritiri, in quattordici con presenze estere quali: la francese Best Flying, la britannica Mgheera, la tedesca Zandjan e l’irlandese Danelo. 

Un qualcosa che fa comprendere quanto prestigio porti con sé questo Premio Umbria nel cui Albo d’Oro figurano nomi illustri quali Patapan (2006) e Dream Impact (2007) senza omettere Algiato vincitore due volte (2021-2022) che ha eguagliato il precedente di St. Paul House con Paolo Aragoni (2004-2005).  

L’apertura e la chiusura del convegno domenicale

Due handicap riservati ai 3 anni avranno il compito di fungere da aperitivo e digestivo della appendice organizzata dalla Direzione della HippoGroup Roma Capannelle. 

Alle 13:35 alle gabbie 11 femmine iscritte al Premio Laura Sipione sulla distanza dei 1800 metri. Attesa la prova di Hilary De L’Alguer molto bene a Firenze e Artena vincitrice sulla pista piccola derby romana entrambe ad inizio mese. 

Gli applausi di una bella giornata ippica saranno in chiusura per i partecipanti al Premio Amedeo Valeri  sui 1500 metri in pista all weather dove bene potrebbe fare Danger in Paradise se il passaggio da Alduino a Stefano Botti avrà portato progressi. 

Bruno Delgado

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Tenuta Monticelli logo
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo