CSIO3* Vejer de la Frontera: Vince la Gran Bretagna, Italia solo ottava

Advertisement
Photo c Oxer Sport Ahmed Al Omrab

Si è tenuta ieri al Dehesa Montenmedio showground (Spagna) la Coppa delle Nazioni dello CSIO3* di Vejer de la Frontera che ha visto vincere la squadra britannica composta da Joseph Clayton in sella a Gentleman VH Veldhof, Alex Thompson in sella a Cathalina S e Karl Robins in sella a Equine America G Camille HBF e Matthew Sampson in sella a Geneve R. Il team ha finito con un punteggio totale di soli 2 errori, ottenuto sommando le penalità per il tempo di Thompson e Sampson e scartando le 8 e le 9 penalità di Clayton, ottenute rispettivamente nel primo e nel secondo turno.
Il Brasile ha ottenuto il secondo posto finendo con un punteggio complessivo di 4 punti, 2 per ogni round.  Il team, capitanato dallo chef d’equipe brasiliano Pedro Paulo Lacerda, era composto da Felipe Amaral in sella ad Androide 3K, che ha chiuso entrambi i turni con zero errori, Karina Johannpeter in sella a Escape-Adventure, con solo 2 errori complessivi per il tempo, uno in ogni turno, così come ha fatto il terzo componente del team, Matheus Correa in sella a Zeusz.  
Terzo posto parimerito per Svizzera e Svezia che hanno chiuso questa tappa di Coppa delle Nazioni con un punteggio complessivo di 9.
I quattro svizzeri Barbara Schnieper su Quick Fire (5 penalià), Edouard Schmitz su Quno (0 penalità), Alain Jufer in sella a Dante MM (4 penalità) e Niklaus Schurtenberger con Lireu (17 penalità) hanno chiuso il primo turno con 9 penalità totali, scartando il peggior punteggio di Schurtenberger di 17. Il punteggio totale è stato mantenuto grazie ai tre netti del secondo round eseguiti da Schnieper, Schmitz e Jufer.
Nove le penalità totali alla fine del primo turno anche per i cavalieri svedesi Linda Heed su Laurien van Orshof (8 penalità), Alexander Zetterman con Triton Hastak (13 penalità), Antonia Pettersson in sella a Chaccatara (1 penalità) e Wilma Hellström su Cicci BJN (0 penalità). Tolto lo sfortunato punteggio di 12 di Zetterman, gli altri componenti della squadra guidata dallo chef d’equipe Henrik Ankarcrona, hanno terminato il secondo round con zero errori ciascuno, permettendo al team di occupare il terzo gradino del podio.
Solo 8 delle 20 squadre alla partenza sono riuscite a passare al secondo turno e tra queste, purtroppo, il team azzurro non ha brillato.
La squadra capitanata dallo chef d’Equipe Marco Porro era composta da Luca Moneta su Tanka du Marais (29 – 17 penalità), Massimo Grossato con D Mark 2 (1 – 13 penalità), Giampiero Garofalo in sella a Gaspahr (4 – 5 penalità) ed Antonio Alfonso su Harrie (9 – 18 penalità) Il team degli azzurri ha chiuso il primo turno di questa Coppa delle Nazioni a Vejer de la Frontera con 9 penalità totali, sommando poi le 18 del secondo, ha finito all’ottavo posto della classifica con un totale di 27 punti.
Classifica completa qui: https://mcusercontent.com/d49afd8efca04de33c7b25a7b/files/ac42770f-f359-b0d3-16a7-fa4da266e13d/nations_cup_2021.pdf
Press Oxer Sport | Photo (c) Oxer Sport – Ahmed Al Omrab
HSJ

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo