Giovani cavalli in Andalucia – Andalucía Sunshine Tour – Week 1

Advertisement
pello

E’ partita ieri, martedí 8 febbraio, la prima settimana del Sunshine Tour con la giornata dedicata ai giovani cavalli.
La prima gara della giornata, CSIYH1* SEVEN YEAR OLD HORSES, categoria a due fasi, è stata vinta dall’Austria con Bianca Babanitz in sella a Bella e Impossibile, baia Westfalia (Lavagon); tempo nella seconda fase 24,99.
Secondo posto per Kostantin E: van Damme in sella a Klinaboy Captain per la Bulgaria, un castrone (Namelus R/Chin Chin) e terzo per la Svezia con Jacob Hellstrom in sella a Cidfire En (Corporal VDL/Zeppelin).
Buona prestazione per l’azzurra Alexa Larkin in sella allo stallone Fixit che ha terminato il giro con zero penalità come per l’altra amazzone italiana in campo Linda Bratomi in sella a Play IT Loud Z.
CSIYH1* SEVEN YEAR OLD HORSES
Int. jumping competition in two phases special (1.30 m)
Nella Tab A, sempre riservata ai cavalli di 7 anni, qualificante per il Sunshine Tour Series – Young Horse Finals, la classifica è la seguente:Spagna in testa con zero penalità nella seconda fase e 25,48 secondi il tempo realizzato da Pello Elorduy Ibarzabal su Furiazzo de l’Aubree. Secondo posto per la Germania con Helmut Schonstetter su Canpino MR e terzo piazzamento per la Gran Bretagna con Emily Routledge e Dia Centa PS. Bene Luca Maria Moneta che si è inserito al quarto posto in sella a First Lady du Bary nel tempo nella seconda fase di 27,22 secondi.
Per quanto riguarda i cavalli di 6 anni troviamo tra i tanti percorsi netti quello di Tommaso Gerardi  in sella a Casagrino PS, Blue Baloon e Casallbis. Per l’Italia presente anche Fabio Brotto con due prodotti del suo allevamento Gannan delle Roane e Go Bolenbsky delle Roane ha terminato senza errori agli ostacoli. In campo anche Luca Moneta con Queenkombel de Guldenboom, Lusinda e Davide Kainich, Quirelle L e Leonardo Daniello, Lonlouba S e Filippo Rizzi, De la Pop af Z e Michael Cristofoletti, Gaelle de Gree e Davide Kainich, Cashy e Giulia Martinengo Marquet, Leandro Mauro e Junior Matteucci, Ganesh des Till e Camilla Vittadini
Per quanto riguarda i cavalli di 5 anni, la vittoria è andata al belga Manuel Thiry in sella a DaredevilZ (Domninator 2000Z/Pronto) secondo posto per la Spagna con Jose Fumero Hernandez In sella a Intina del Maset e terzo per il Belgio con Fracois Bossu su Hop Mouche. In questa categoria erano presenti anche Filippo Rizzi in sella a Ali Babbà che ha concluso con zero penaità e Leonardo Daniello su Renomee de Guldenboom (4).
Nella seconda arena, sempre per i 5 anni, la vittoria è andata a Dries Dekkers per il Belgio in sella a D&J Idefix (Havanna/Mr Blue). Secondo e terzo posto per la Spagna con Jose Fumero Hernandez e As Bangarang e Ivano Serrano Saez su Baibaitutu. Andrea Calabro per l’Italia su Cicera Z ha terminato il suo giro senza errori e con Mississippi, stesso risultato.
hsj
nella foto: Pello Elorduy Ibarzabal su Furiazzo de l’Aubree – Moisés Basallote © 

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Progetto senza titolo1
Tenuta Monticelli logo
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo