Intervista a Giampiero Garofalo, “In questo mondo non si smette mai di imparare”

Advertisement
Giampiero Garofalo ITA Gaspahr Roma 20240524 SS358308

Stefano Secchi (c) Giampiero Garofalo su Gaspahr – Piazza di Siena 2024

Giampiero Garofalo, classe ’94, è un nome conosciuto nel mondo dell’equitazione italiana e internazionale. Originario di una famiglia profondamente radicata nel mondo dei cavalli, è il fratello minore di Antonio Maria Garofalo e figlio di Paolo Garofalo, un talentuoso cavaliere.

Giampiero ha seguito le orme del padre e del fratello, arrivando a conquistare il titolo di Campione Italiano Assoluto di salto ostacoli 2023, in sella a Max van Lentz Schrans.

Da sette anni vive tra Belgio e Olanda, spostandosi di recente a Stal Hendrix con la sua compagna e futura moglie. “Sono molto felice e spero che questa scelta possa darmi una mano per rimanere al top livello,” ha dichiarato Giampiero in un’intervista con il team di horseshowjumping.tv.

Un percorso di crescita e apprendimento

Durante questi anni trascorsi all’estero, Giampiero ha acquisito una vasta esperienza ed è cresciuto molto, come cavaliere e come individuo. “Sicuramente sono molto fiero del percorso che ho fatto, ho ancora tanti sogni nel cassetto che vorrei riuscire a realizzare,” ha detto riflettendo sul suo percorso.

Nonostante i successi, Giampiero mantiene un atteggiamento umile e consapevole del fatto che l’apprendimento è un processo continuo. “In questo mondo alla fine non si smette mai di imparare, ogni giorno puoi apprendere qualcosa di nuovo.” La sua determinazione e il desiderio di migliorarsi costantemente sono elementi chiave del suo carattere e della sua carriera.

Giampiero Garofalo ITA Gaspahr Roma 20240524 SS358288
Giampiero Garofalo su Gaspahr – CSIO Rolex Roma 2024 – Roma, Piazza di Siena – ph.Stefano Secchi/ Imagess

I cavalli della sua vita

I cavalli hanno giocato un ruolo fondamentale nella carriera di Giampiero, ciascuno lasciando un’impronta indelebile. “Sicuramente fondamentale è stato Ombre della Baia è stato il primo cavallo che mi ha permesso di fare le prime coppe delle nazioni e i primi campionati europei,” ha ricordato con affetto.

Ombre della Baia ha aperto le porte a competizioni di alto livello, ma anche altri cavalli come Bella Dior, Corbanus e Gaspahr hanno avuto un impatto significativo nella carriera del cavaliere.

Con Bella Dior, per esempio, Giampiero ha affrontato il primo Gran Premio a Roma. Tuttavia, è Gaspahr che sembra occupare un posto speciale nel cuore di Giampiero. “Penso che quello che piùdi tutti mi stia dando tanto e mi abbia dato tanto sia Gaspahr, il cavallo che mi ha permesso di rimanere in competizion a 5 stelle.”

Giampiero Garofalo ITA Gaspahr ROMA 20240526 SS354603
Giampiero Garofalo su Gaspahr – CSIO Rolex Roma 2024 – Roma, Piazza di Siena – ph.Stefano Secchi/ Imagess

Il legame con Gaspahr

Gaspahr, uno stallone di 13 anni di proprietà della famiglia Hendrix, è un cavallo che ha segnato un capitolo importante nella carriera di Giampiero Garofalo. Da quando Gaspahr è stato affidato a Giampiero quattro anni fa, il binomio ha fatto grandi miglioramenti: “Inizialmente non è stato un percorso facile, però devo dire che col tempo abbiamo imparato a conoscerci entrambi e ora ci fidiamo al 100%,” ha detto Giampiero nell’intervista.

Gaspahr ha rappresentato una sfida e un’opportunità per Giampiero. La necessità di costruire una relazione basata sulla fiducia reciproca ha richiesto tempo e pazienza, ma i risultati hanno ripagato ogni sforzo. “Ogni volta che entro in campo cerco di dare il massimo,” ha dichiarato Giampiero, evidenziando l’importanza di un legame solido e di una comunicazione efficace con il proprio cavallo.

Grazie a Gaspahr, Giampiero è riuscito a mantenersi competitivo a livello internazionale, partecipando a numerosi eventi di prestigio, come l’ultima edizione dello CSIO Roma a Piazza di Siena.

Giampiero Garofalo ITA Hero Roma 20240523 SS357062
Giampiero Garofalo su Hero– CSIO Rolex Roma 2024 – Roma, Piazza di Siena – ph.Stefano Secchi/ Imagess

Il sogno olimpico

Come molti cavalieri, Giampiero ha un grande sogno nel cassetto: partecipare alle Olimpiadi. “Sicuramente per ogni cavaliere penso che il sogno più grande sia fare un’Olimpiade e magari riuscire anche a tornare a casa con una medaglia,” ha detto sorridendo.

Questo obiettivo ambizioso rappresenta la vetta più alta per qualsiasi atleta e Giampiero è determinato a fare tutto il possibile per realizzarlo.

Giampiero Garofalo ITA Gaspahr Roma 20240524 SS358307
Giampiero Garofalo su Gaspahr – CSIO Rolex Roma 2024 – Roma, Piazza di Siena – ph.Stefano Secchi/ Imagess

Allenamento e supporto tecnico

La carriera di Giampiero è stata plasmata anche dal supporto di tecnici di alto livello come Emile e Michel Hendrix e dal futuro suocero Henk Nooren. “Ogni tecnico ha un po’ il suo modo di lavorare e di vedere le cose però devo dire che io ho sempre cercato di prendere un po’ da tutti e cercare di migliorare la mia tecnica,” ha spiegato.

Henk Nooren ha avuto un impatto significativo nella vita di Giampiero: “Mi ha insegnato tanto non solo nel montare a cavallo, nel lavoro in piano, ma anche nel gestire una scuderia, nel gestire i cavalli.”

Da parte sua, Michel Hendrix è una presenza costante e fondamentale nell’allenamento quotidiano. “Ora io sono da Michel Hendrix, lui è a casa quasi tutti i giorni, la mattina, mi dà una mano,” ha detto Giampiero, sottolineando l’importanza dei consigli ricevuti quotidianamento da Michel per conoscere meglio i cavalli affidatigli.

Giampiero Garofalo ITA Hero Roma 20240523 SS357069
Giampiero Garofalo su Hero– CSIO Rolex Roma 2024 – Roma, Piazza di Siena – ph.Stefano Secchi/ Imagess

Un legame familiare indissolubile

Il rapporto con il fratello Antonio Maria Garofalo e con il padre Paolo è un altro pilastro fondamentale nella vita di Giampiero. “Avere un fratello allo stesso livello penso sia una cosa molto bella, ci stimoliamo e aiutiamo a vicenda,” ha detto, evidenziando la sana competizione che esiste tra loro.

I due fratelli si scambiano costantemente consigli e video dei loro allenamenti, mantenendo un contatto quotidiano anche con il padre. “Quando siamo in gara siamo competitivi. Se lui è in testa e io entro in gara, cerco di batterlo ovviamente,” ha detto sorridendo, “poi dopo scherziamo e giochiamo, ma c’è tanta stima l’uno dall’altro.”

Giampiero Garofalo è un esempio di determinazione, talento e umiltà. La sua storia e il suo modo di vivere questo sport è un modello per tutti coloro che sperano di raggiungere i più alti livelli in questo mondo.

Con il supporto della sua famiglia e dei suoi allenatori, Giampiero guarda al futuro con speranza, pronto a raggiungere nuovi traguardi.

A. Ceserani

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
avantea logo
Progetto senza titolo1
Tenuta Monticelli logo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
Kep Italia
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo