L’Ippodromo SNAI San Siro fa il Bis anche di venerdì con una n uova giornata di galoppo in cui emergono il Premio Tramuschio e il Premio Boffalora.

Advertisement
CORSE-GALOPPO_Ippodromo-Snai-San-Siro-

Ippodromo Snai San Siro, al via delle 16,45.

Doppia giornata consecutiva di galoppo in questa seconda parte della settimana all’Ippodromo Snai San Siro di Milano. Dopo il programma valido come 24^ giornata stagionale di questo giovedì dalle ore 16:45 con il clou nel Premio Avvenire e le due prove condizionate su pista media per il Premio Morigi e il Premio Ravier, l’impianto ippico di piazzale dello Sport 16 replica anche venerdì 14, sempre a partire dallo stesso orario, ma con sei corse in programma. Una giornata aperta nonsolo agli appassionati ma anche alle famiglie e ai bambini perché dalla seconda parte del pomeriggio fino alle ore 20 tra una corsa e l’altra è possibile divertirsi in compagnia degli animatori oppure provare l’ebbrezza del ‘Battesimo della sella’ sul pony per i bambini e ragazzi da 3 ai 13 anni. Non solo. Per tutti la musica dal vivodel Trio delle Meraviglie e del Dj Set per rilassarsi magari consumando un aperitivo a bordo pista e stuzzicare qualcosa al bar-tavola calda. Per chi volesse o pranzare oppure, nel post-corse, cenare, sono aperti i ristoranti dell’ippodromo e dell’area del Cavallo di Leonardo.
In pista, invece, al via dalle ore 16:45 per una 25^ giornata stagionale che offre tanto spazio ai cavalli di 2 anni. Le prove da tenere d’occhio sono le due condizionate presenti nella prima parte del programma con in avvio il Premio Tramuschio, riservata ai cavalli maschi e castroni sulla distanza di 1400 metri su pista media che prepara al De Montel, mentre alla terza uscita la prova gemella ma al femminile valida per il Premio Boffalora e in vista del Premio Mantovani. Da non perdere anche le maiden al maschile e femminile, mentre nella seconda della riunione sono presenti un paio di handicap di ottima categoria aperti a tutti. Ma vediamo nel dettaglio tutte e sei le corse sul circuito milanese.

Prima Corsa – Premio Tramuschio.


Apre il convegno la tradizionale condizionata di preparazione per il De Montel. Al di là del campo ridotto come del resto da sempre, il livello tecnico qualitativo è leggermente al di sotto dello standard di questa prova, dove ci si fida del training specialista dei 2 anni che invia Zenorione e Zagnuc che provano nella categoria più impegnativa e che vanno rispettati, ma che alla viglia paiono meno suggestivi di El Buitre, che ha fatto subito centro al debutto sulla distanza minima ed ora prova un importante allungamento della distanza, e di Base Blu, piaciuto nella sua introduzione dove ha pagato un logico dazio all’inesperienza, essendo atteso ora ad in progresso non solo auspicabile, ma anche rilevante.

Seconda Corsa – Premio Misil.


Sempre maschi di 2 anni per questa seconda corsa, ma questa volta impegnati in una maiden sui 1.400 metri di pista media che potrebbe lanciare a sua volta qualche ‘papabile’ per il De Montel.
orecchie dritte sulle indicazioni provenienti dal betting e dal tondino circa il gruppetto di inediti, soprattutto per Gipsy Dancers e Paparemobeach, ma dovranno essere già molto pronti per superare i numeri certamente validi ed interessanti proposti nei rispettivi debutti da Efialte e da Tempus Erat, entrambi reduci da una piazza d’onore assai promettente, e se è vero che il primo ha perso di pochissimo, il secondo ha incontrato un avversario parso molto forte e ha il vantaggio di aver già provato la pista. Almeno per un posto al sole attenzione a non sottovalutare The Only One, che avrà tratto sicuro giovamento dall’esperienza agonistica.

Terza Corsa – Premio Boffalora.


E alla terza uscita tocca alle femmine di 2 anni per la condizionata gemella a quella di apertura ma con vista sul Premio Mantovani. Le ospiti romane La Portoghese e Side Of Glory hanno spaziato a piacimento in categoria inferiore e giustamente provano subito ad alzare il tiro, ma è stato ancor più convincente il debutto di Queen Of Maybe, battuta di poco dimostrando tuttavia di essere un elemento quanto mai valido e nessuna occasione è migliore di questa per ribadire tutto quel che di buono ha suggerito. Chewbacca e Akarima si sono a loro volta molto ben comportate e provano ad allungare la distanza con giustificate speranze di miglioramento, e pure Grand Embassy è attesa in progresso dopo un’introduzione certamente valida. Sarà il mercato a dirci qualcosa dell’inedita Frozen Sunrise.
QUARTA CORSA – PREMIO LES BOYER
Ancora femmine di 2 anni ma per una maiden sempre sui 1.400 metri e sempre con eventuale prospettiva Mantovani. Senza inventare niente si va con un terzetto formato da elementi che ssono ottimamente comportati nei rispettivi debutti, facendo non poche promesse, e per assegnare la nomination si usa lo stesso criterio di valutazione della divisione maschile, con Bubuz leggermente avanti per aver già provato la pista rispetto alle ospiti romane Nobile Del Colle ed Aquila Divina, tra loro virtualmente inseparabili. Earth Filly e Taea potrebbero correre in progresso e un monitoraggio tanto attento quanto scontato lo merita l’inedita Ciaran proveniente da un team che offre tutte le garanzie del caso.

AREA ANIMAZIONE BAMBINI Ippodromo Snai San Siro

Quinta Corsa – Premio Pressing-


Nella seconda parte un paio di handicap di ottima categoria aperti a tutti: il primo è quello sul doppio chilometro di pista media. Quasi impossibile immaginare un contesto più duro e competitivo di questo, con i tre recenti vincitori che possono tutti tranquillamente puntare al bis talmente sono piaciuti, con Norton forse un filo preferito a Coins Cross ed Exertive, ma con la suggestione che gioca tutta a favore del 3 anni Lethal Dock, che sta vivendo una fase di chiara crescita, suggerendo di avere tutte le potenzialità per battere questi anziani brutti e cattivi. E ovviamente non finisce qui, perché i compagni di colori Storm Shelter e Passerotto hanno tutte le carte in regola per puntare al bottino pieno.

Sesta corsa – Premio Worthadd

La seconda, che chiude il venerdì all’Ippodromo Snai San Siro di Milano, è riservato ai cavalli di 3 anni ed oltre sul miglio di pista media e che, dai partenti, appare di ottimo spessore. Probabilmente non siamo ai livelli della prova sul doppio chilometro, ma poco ci manca, perché anche qui non si scherza per niente, con Dark Chocolate che senza dubbio avrà un ruolo importante visto l’ottimo rientro, ma con la scelta finale che cade su Uragano, che giustamente sale di categoria dopo aver letteralmente demolito gli avversari con un successo a dir poco perentorio giunto a conferma di una precedente prestazione in crescita. Molto rispetto anche per le femmine Majestic Teejan e Gingi Life, e molto rispetto anche per The Great Brozo, non
fortunato l’ultima volta e comunque valido le precedenti.
Prossimi appuntamenti all’Ippodromo Snai San Siro di Milano sono lunedì 17, venerdì 21 e domenica 23 con l’altro grande appuntamento di giugno a Milano che mette in scena tre corse di Gruppo III con il Gran Premio di Milano, il Carlo Vittadini e i Primi Passi. Chiude giugno la giornata di mercoledì 26.


Giornata corse: venerdì 14 giugno;
ingresso pubblico e biglietteria ippodromo: piazzale dello Sport 16 Milano;

attività di animazione per bambini e intrattenimento musicale dal vivo: dalle ore 16 alle 20;
ristorazione e bar: dalle ore 12:00 a fine corse (area del Cavallo di Leonardo fino alle ore 01:00

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
avantea logo
Progetto senza titolo1
Tenuta Monticelli logo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
Kep Italia
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo