Longines Global Champions Tour Monaco 2023: spettacolari performance nella Pro Am Cup

Advertisement
Longines Global Champions Tour Monaco, le premiazioi della Pro Am Cup

Emozioni e abilità in campo al LGCT di Monaco

Giovedì sera il Longines Global Champions Tour di Monaco ha ospitato ancora una volta la Longines Pro Am Cup, che vede un cavaliere dilettante e uno professionista sfidarsi per l’ambito titolo con particolare attenzione alla velocità e all’agilità. Con 25.000 euro raccolti a favore dell’associazione benefica Amade, è stata una serata fantastica per tutti.

Il concorso, giunto all’undicesima edizione, è stato lanciato dalla Patron Charlotte Casiraghi nel 2010. Sottolineando lo spirito familiare di questo sport, il suo formato a staffetta la rendono un vero e proprio richiamo per il pubblico. In due turni, 10 squadre si sono sfidate per ottenere il miglior tempo di combinata.

Mentre le luci della sera sul porto di Monte Carlo iniziavano a scintillare, le squadre hanno continuato a lottare per il podio, mentre la folla applaudiva e incitava gli atleti. Madame Charlotte Casirghi ha consegnato il premio al podio di stasera insieme al CEO di Longines Matthias Breschan e al responsabile del marchio francese Longines Olivier Pacini, che ha regalato ai vincitori un elegante orologio Longines.

Sean Monaghan e Alex O’Connor del Team The Underwriting Exchange hanno lanciato il guanto di sfida, dopo che O’Connor è partito a un ritmo impressionante, facendo registrare un tempo di 63,40 secondi. Un sorridente Alex ha parlato dopo il suo giro veloce: “Abbiamo puntato su questo evento perché sappiamo che è un bello show… e siamo stati ripagati! È incredibile, non sembra vero, è una grande esperienza e sono molto felice di essere qui”.

Il cavaliere professionista Sean Monaghan ha dichiarato: “Siamo assolutamente entusiasti, Alex, a dire il vero, ha preparato questa categoria un paio di mesi fa – si è allenato duramente per questo, sono stato fortunato a gareggiare oggi – e ha fatto tutto il vero lavoro quindi il merito è principalmente suo. Questo evento è incredibile, un vero merito per il Global Tour. Partecipare a uno show come questo è fenomenale, siamo assolutamente felici di essere qui!”.

Tutti gli occhi si sono rivolti al Team CTM, la squadra che aveva impressionato nel primo turno. Un percorso fulmineo di Melina Pappas ha fatto sì che tutta la pressione fosse sul cavaliere professionista italiano Emanuele Gaudiano, che ha concluso l’unico altro netto della giornata in 65,05 secondi per assicurarsi il secondo posto sul podio.

L’ultimo a partire, il Team Le Casino Monte-Carlo, ha rischiato il tutto per tutto: Marine Platini e Ines Joly hanno dato il massimo, ma a causa di un errore hanno concluso la gara più veloce con quattro penalità e si sono assicurate il terzo posto sul podio di ieri.

foto LGCT

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
logo Stephex Horsetrucks
logo veteaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo