Oslo Grand Prix 2024. Meravigliosamente Banderas Bi 

Advertisement
IMG 5829

Locandina Oslo Grand Prix 2024 (c)

Sventola il Tricolore nella più prestigiosa corsa di trotto norvegese

Corsa magistrale di Alessandro Gocciadoro

Trainer e guida del 7 anni della Pachino Horse  “il giallino” come viene comunemente soprannominato Alessandro ha saputo attendere il momento giusto per l’attacco.

Sulla stessa pista di Bjerke e nella identica corsa che lo aveva  visto terminare solo quarto lo scorso anno  Gocciadoro ha mantenuto coperto il gioiello del patro siracusano Buggea fin quasi all’ingresso dell’ultima curva per lanciare Banderas Bi in terza ruota e vincere questo speciale Gruppo 1 norvegese lasciando alle spalle Kentucky River e Jovality. 

La mezza delusione del Lotteria 2024

La vittoria a Torino nel Costa Azzurra aveva convinto Gocciadoro a portare a Napoli Banderas Bi a correre lo scorso maggio il Gran Premio Lotteria.

Pur guadagnando l’accesso alla finale con un terzo posto in Batteria il figlio di Ganymede terminava il Gran Premio solo con un quinto posto pagando il dispendioso esterno a Capital Mail. 

Applausi del pubblico

La forza impressa sul rettilineo finale della corsa da Gocciadoro  (ricordiamo 2100 metri)  ha stupito molto il pubblico norvegese che ha tributato al driver italiano un lungo applauso anche perché nella stessa riunione Alessandro era andato in premiazione anche con Ete jet e Jimmy Fierro Br.a conferma di essere particolarmente in giornata positiva. 

Banderas Bi nell’Albo d’oro dell’Oslo Grand Prix

Prima del portacolori della Pachino Horse di Salvatore Buggea vanno ricordati i successi italiani di Lisa America nel 2010, Twister Bi (2017) e Vitruvio 2019 .

Bruno Delgado

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
avantea logo
Progetto senza titolo1
Tenuta Monticelli logo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
Kep Italia
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo