Steve Guerdat brilla nell’Equita Masters presentato da Hermès Sellier

Advertisement
Steve Guerdat in sella a Caracho all'Equitalyon 2023

Julien Gonin e Simon Delestre completano il podio dell’Equita Masters presentato da Hermès Sellier a Lione

I primi venti binomi del Longines Grand Prix di venerdì hanno preso parte al prestigioso Equita Masters presentato da Hermès Sellier, categoria a due manches sabato sera al Longines Equita Lyon, Concours Hippique International. Lo svizzero Steve Guerdat, attuale campione europeo, ha vinto la gara su Caracho, al termine di una gara davvero mozzafiato.

Il primo round, su un percorso progettato dal francese Grégory Bodo, comprendeva 12 ostacoli da 1,60 me con due combinazioni. Richard Howley dell’Irlanda, vincitore delle prime due tappe della Longines FEI World Cup, ha completato il primo giro netto su Zodiak du Buisson Z, uno dei due cavalli di 8 anni coinvolti nella categoria. Altri otto cavalieri sono riusciti a finire con due percorsi netti, tra cui sei dei sette cavalieri francesi che si erano qualificati per questa serata di salto d’élite. Julien Epaillard e Donatello d’Auge, vincitori qui nel 2022, erano tra coloro che hanno superato il primo turno.

Anche se il secondo round era aperto a tutti i 20 partecipanti, solo 18 hanno vi effettivamente preso parte, a seguito dei ritiri di Ben Maher (GBR), che ha commesso un errore sull’ultimo ostacolo del primo giro con il suo Selle Français, Dallas Vegas Batilly, e del campione francese Edward Levy con Uno de Cerisy, che ha finito il primo round con 8 penalità.
I binomi qualificati hanno mantenuto i loro punteggi dal primo turno e l’ordine di partenza è stato deciso dai tempi del primo giro. Quindi, Julien Gonin, il più veloce del primo giro con la vivace Estrella de la Batia, è partito per ultimo nel secondo, composto da nove ostacoli.

La tedesca Jana Wargers, in sella a Clash Royale, è stata la prima a completare un doppio giro netto, in un tempo di 45.11 secondi. Poi, Richard Howley è sceso e ha abbassato il tempo a 44.47 secondi. Dopo di lui, Simon Delestre è passato in testa con il suo nuovo cavallo, Olga van de Kruishoeve 42.41 secondi. Poi è stata la volta di Steve Guerdat (SUI) e del suo agile Caracho che ha finito il percorso con il migliore tempo – fino a quel momento – di 41.76 secondi.

Julien Epaillard, ha tagliato il traguardo più velocemente di tutti, ma non è riuscito ad evitare che Donatello d’Auge commettesse un errore. Il cavaliere della Normandia ha concluso infine al sesto posto 40.66 secondi. L’ultimo cavaliere in gara, Julien Gonin, ha dato il massimo e ha conquistato un ottimo secondo posto con un tempo di 42.10 secondi.

Risultati: https://www.longinestiming.com/equestrian/2023/longines-equita-lyon-concours-hippique-international-lyon/resultlist_12.html

Foto © PSV – Jean Morel: Steve Guerdat in sella a Caracho | Comunicato stampa Equita Masters Eloïse LEPINE – Longines Equita Lyon

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Progetto senza titolo1
Tenuta Monticelli logo
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo