Julien Epaillard torna a vincere alla Longines Tops International Arena

Advertisement
Julien Epaillard alla Longines Tops International Arena

Il numero due al mondo protagonista alla Longines Tops International Arena

Dopo la vittoria della scorsa settimana nel Longines Global Champions Tour Grand Prix of Monaco da 1,5 milioni di euro, Julien Epaillard è tornato in vetta alla classifica con Dubai du Cedre alla Longines Tops International Arena. Vincendo la categoria più importante del secondo giorno del Summer Festival, Epaillard ha battuto l’olandese Johnny Pals su Curiano van Maarle Z di quasi 3 secondi nella prova di velocità CSI4* 1.50m.

Il Longines Tops International Arena Summer Festival ha continuato ad affascinare gli appassionati di equitazione.
Il cavaliere italiano Lorenzo de Luca ha portato a termine in sella a Don Vito, un percorso molto veloce, assicurandosi un buon terzo posto. L’esecuzione impeccabile di Jack Ryan sul percorso gli sono valse il quarto posto in sella a BBS Mcgregor. Con solo 6 clear round in campo, Janne Friederike Meyer-Zimmermann ha completato la top 5 con Cornela il campione locale Kevin Jochems è stato il secondo round più lento della giornata in sella a Christianus.

Sebbene il binomio vincente di ieri, Denis Lynch e Hunter, sia stata più veloce di Epaillard, un piccolo errore li ha fatti scalare. Il numero uno del mondo Henrik von Eckermann sembrava sulla buona strada per balzare in testa a Glamour Girl, ma un imprevisto gli ha permesso di consegnare la vittoria a Epaillard, che si trova proprio dietro di lui nella classifica mondiale.

Quando il sole ha iniziato a tramontare, i festeggiamenti sono proseguiti in un’atmosfera incantevole creata da un ambiente splendidamente illuminato. L’atmosfera magica ha fatto da sfondo a una serata indimenticabile, con esibizioni speciali e intrattenimento per tutti.

Il Longines Tops International Arena Summer Festival si impegna a offrire un’esperienza straordinaria ai suoi partecipanti”, ha sottolineato il direttore dell’evento, Ellis Van Himbergen. “Il nostro obiettivo è creare una miscela armoniosa di sport equestri di livello mondiale, intrattenimento emozionante e un’atmosfera invitante che lo renda un’occasione davvero speciale per le famiglie

CSI2*: Successo olandese nella qualificazione al Grand Prix

La seconda giornata del Summer Event I è stata aperta dai cavalieri 2* con una gara contro il tempo con ostacoli fino a 1,40m. Il campione olimpico e mondiale Rodrigo Pessoa ha preso subito il comando e non l’ha mollato. Il brasiliano, che gestisce una scuderia con la moglie Alexa Weeks a North Salem, NY, USA, ha fatto registrare un tempo velocissimo con la sua bellissima cavalla grigia Chili: 65,34 secondi. La sedicenne americana Sterling Malnik è riuscita ad avvicinarsi al tempo di Pessoa. Ha fatto un giro netto in 67,72 secondi con il castrone KWPN di 12 anni Galliano VM. Il miglior cavaliere irlandese Denis Lynch, che ieri ha vinto la prova di velocità 4*, si è classificato terzo con il castrone SF di nove anni Mr Boombastic. Il miglior olandese è stato Piet Raijmakers Jr, che ha chiuso al quarto posto con Jaloubet.

Sabato pomeriggio, i cavalieri si sono messi alla prova nel Gran Premio di domani pomeriggio in una gara contro il tempo. Ben 62 cavalieri sono saliti sul ring, ma alla fine è stata l’olandese Sanne Thijssen a vincere con la sua cavalla Clarima 6. La dodicenne Holsteiner è andata appena un po’ più veloce, 59,01 secondi, di Van Schijndel. L’Holsteiner di 12 anni ha girato appena più veloce, 59,01 secondi, di Olaya Z di Van Schijndel, relegando Piet Raijmakers Jr al secondo posto. Il cavaliere di Asten, vicino a Valkenswaard, ha ottenuto un tempo di 60,21 secondi con la cavalla Zangersheide di 11 anni. Il terzo posto è andato al britannico Robert Murphy con Imbeer.

La categoria a 2* è stata una gara (1,35 m) in cui i cavalieri hanno effettuato il barrage consecutivo. Dei 33 cavalieri, 19 sono riusciti a mantenere il clear e di questi, 14 sono rimasti senza errori nel jump-off. Il più nveloce è stato britannico Joseph Clayton con Kingsborough Kasper, che da sette anni ha ottenuto un grande successo nelle competizioni per giovani cavalli. Clayton, che gestisce la Clayton Stables a Brentwood, in Inghilterra, ha montato lo stallone di 10 anni chiudendo in 33,63 secondi. L’olandese Niels Kersten si è piazzato secondo con Jewel, seguito dal messicano Enrique Gonzalez con H5 Hard to Get.

Giovani cavalli

Ieri Sanne Thijssen si è dovuta accontentare del terzo e quarto posto, ma oggi, 9 luglio 2023, è stata la più veloce di tutti e nessuno è riuscito a eguagliare il suo tempo. Con la sua cavalla Westfalia di sette anni, Chiara VDH, ha chiuso un giro bellissimo e senza intoppi. Con un tempo di 63,22 secondi, è stata più veloce di oltre 4,5 secondi rispetto al secondo classificato, il francese Romain Potin, che ieri è arrivato secondo in questa categoria con Quinta Zwartepannenhof. Potin ha ottenuto questo risultato con l’altro cavallo di sette anni, la cavalla BWP Quinta D. Hanno fermato il cronometro a 67,70 secondi. L’olandese Harrie Wiering è arrivato terzo con il suo stallone Oldenburg Dutch Breitling. Hanno tagliato il traguardo in 68,16 secondi.

La categoria per i cavalli di cinque anni è stata vinta dalla svedese Sofia Westborg e dalla sua cavalla Agalove AB Z. Questa cavalla ha già ottenuto molti buoni piazzamenti quest’anno con Westborg, tra cui a Lummen, Opglabbeek e Kronenberg. L’olandese Tom Schellekens è arrivato secondo con la cavalla AES Nala van de Zietfort. La polacca Monika Dulczewska è arrivata terza con Impala du Lozon.

CSI1*

Romain Potin è in buona forma e si sente a casa a Valkenswaard. Il cavaliere del nord della Francia sembra quasi imbattibile ed è riuscito a vincere un’altra categoria. In questa competizione con ostacoli fino a 1,25 m e in cui i cavalieri hanno effettuato il loro jump-off subito dopo il loro round, è stato ancora una volta il più veloce tra i 31 binomi in gara. E proprio come ieri, ha vinto con la cavalla di 12 anni SF Brooklynn. Nel loro jump-off, hanno tagliato il traguardo in 35,16 secondi. Un ottimo risultato che conferma la buona forma di questo binomio. Il secondo posto è andato alla britannica Elizabeth Baker, che ha vinto il bronzo a squadre ai Campionati Europei Young Riders 2022. La ventunenne ha montato Motief in 36,23 secondi. Come ieri, la francese Julie Kristoffersen, ex amazzone di dressage, è arrivata terza con Diago de la Dhuys.

I giovani hanno futuro e questa prova lo ha dimostrato ancora una volta. La sedicenne Campbell Brown ha ripetuto la vittoria di ieri nella gara contro il tempo con ostacoli alti fino a 1,15 metri. Un grande risultato per questa giovane amazzone che ha controllato il suo cavallo Javenia attraverso il percorso in un tempo veloce di 60,92 secondi. Il cavaliere olandese Daniel Schepers è arrivato secondo con Arequipa van de Wolfsakker. Il quattordicenne Daniel ha tagliato il traguardo in 63,41 secondi. Il terzo posto è andato al quindicenne Romy Orfait. La francese ha concluso in 65,61 secondi con la sua cavalla SF di 12 anni Byzance de Menge.

La prova principale del CSI1* era una gara contro il tempo (1,35 m) ed è stata vinta da Faleh Suwead Al Ajami (QAT) con la cavalla SWB di 15 anni Steyburn. Il qatariota, che ha recentemente festeggiato il suo 37° compleanno, ha già ottenuto molti successi, tra cui due medaglie d’argento (individuale e con la squadra) ai Giochi Asiatici del 2017. Nel 2006 ha rappresentato il Qatar ai Giochi Asiatici. L’olandese Roel Holthuizen si è piazzato al secondo posto con Captain Cash 2. Hanno fermato il tempo a 64,51 secondi. Richard Gardner, neozelandese, è arrivato terzo con Ippolito.

Classifica completa

Comunicato Stampa Longines Tops International Arena e Photo (c) Longines Tops International Arena

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
logo Stephex Horsetrucks
logo veteaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo