Trevor Breen e il suo viaggio nel mondo dell’equitazione

Advertisement
Trevor Breen - IRL - on Highland Presindent - Speed and Handiness - Fei Jumping European Championship - Milano 2023

L’importanza della passione e il rispetto

La storia di Trevor Breen è profondamente intrecciata al mondo dell’equitazione da decenni. Il suo profondo amore per i cavalli e l’impegno per raggiungere l’eccellenza nel salto ostacoli hanno guidato il suo viaggio in questo splendido mondo. In questa intervista esclusiva di Horseshowjumping.tv al cavaliere irlandese racconteremo le esperienze di Trevor, parleremo di Highland President e degli altri suoi cavalli, del motivo per cui è entrato nel mondo dei Gran Premi a soli 26 anni e della successiva sua rapida e impressionante carriera.

Cavalli e studio: è possibie conciliare i due mondi

Il legame di Trevor con i cavalli inizia quando era piccolissimo, ricorda con affetto: “Ho iniziato a montare a cavallo quando avevo circa cinque anni… Mio padre è cresciuto in una fattoria e ha sempre avuto cavalli.” L’influenza di suo padre, che veniva da un semplice background agricolo, ha gettato le basi per il percorso di vita di Trevor nel mondo dell’equitazione.

Il fatto che fosse entrato in contatto con questi splendidi animali in tenera età, lo ha portato ad iniziare il percorso che accomuna spesso tutti i cavalieri: il viaggio di Trevor è cominciato con i pony e la caccia, che gli hanno permesso di sviluppare una profonda comprensione del comportamento dei cavalli e delle loro esigenze. È stata la scintilla che lo ha condotto nel mondo del salto ostacoli.

A differenza di quello di molti cavalieri, che fin da subito capivano di voler arrivare a competere in gran premi internazionali, il percorso di Trevor ha seguito una via molto particolare. “Il mio primo grand prix l’ho saltato a ventisei anni”, ha confessato. Il suo percorso di vita, infatti, aveva in previsione anche il conseguimento di una laurea e l’acquisizione di esperienza nel mondo degli affari prima di potersi dedicare completamente all’equitazione.

Questo approccio ha effettivamente dato i suoi frutti, poiché Trevor ha avuto un ascesa rapida ed impressionante che gli ha permesso gradualmente di raggiungere livelli sempre più alti nel salto ostacoli, arrivando a competere anche ai Campionati Europei di Milano 2023.

La partecipazione di Trevor agli Europei di San Siro ha segnato la sua prima comparsa a un Campionato. “È stato fantastico partecipare ai Campionati Europei… soprattutto con un cavallo del nostro allevamento“, ha condiviso Trevor con orgoglio. Il binomio con Highland President, un cavallo che conosce da tutta la vita, è consolidato ormai da anni.

Tra allevamento e addestramento di cavalli

L’approccio di Trevor nella formazione dei suoi cavalli ha contribuito al loro successo. Ha sottolineato l’importanza della pazienza e della costanza, allevandoli e lavorando con loro fin da giovani, il che ha generato una profonda fiducia reciproca.

Sebbene Highland President sia un cavallo allevato da Trevor e abbia raggiunto certi livelli, il cavaliere irlandese non si considera un vero allevatore professionista. Ha chiarito: “Abbiamo acquistato soggetti prodotti dalla madre di lui, e si sono poi rivelati davvero dei buoni cavalli.” L’allevamento rimane più un interesse secondario che un aspetto centrale del suo business, che è invece l’addestramento.

Tuttavia, il successo di cavalli come Highland President è una testimonianza dell’occhio attento di Trevor per le linee di sangue dei suoi soggetti e del ruolo che l’allevamento può giocare nella produzione di cavallo di altissimo livello.

Trevor ha sottolineato l’importanza del legame tra un cavaliere e il suo cavallo. “Me ne sono occupato [di Highland President] da quando è nato, quindi lo conosco alla perfezione“, ha dichiarato. Questa profonda connessione influenza inevitabilmente le loro performance e favorisce fiducia e comprensione reciproci.

Nel mondo ad alto rischio del salto ostacoli, questa connessione è non solo commovente ma anche essenziale per il successo. La conoscenza intima di Trevor dei suoi cavalli gli permette di far emergere il meglio di loro, sia nell’addestramento che sul campo gara.

I cavalli di Trevor Breen

Oltre a Highland President, Trevor ha soggetti davvero entusiasmanti nella sua scuderia. Il fratello di Highland President, Kannendro, un otto anni, è un cavallo di immenso potenziale… Trevor crede davvero molto in lui. L’approccio paziente del cavaliere nella formazione dei cavalli è evidente nel suo lavoro di allevatore e addestratore. Inoltre, Trevor ha recentemente montato ABC Cortana Cruise, una promettente cavalla con un pedigree davvero di tutto rispetto. Nonostante l’abbia da poco, Trevor vede un grande potenziale anche in lei.

Il segreto di Trevor Breen per mantenere in forma i suoi cavalli, sia dal punto di vista fisico che mentale, è basato sul garantire loro una corretta routine quotidina. “Semplicemente portarli fuori al mattino, poi montarli, ogni tanto lasciarli al paddock in modo che stiano anche all’aperto e liberi e, se il tempo lo permette, andare in passeggiata”, ha condiviso facendo trasparire l’importanza della felicità dei suoi cavalli, sempre al primo posto. Questo impegno per garantire loro uno stato di benessere che va oltre l’addestramento e le competizioni, riflette il profondo rispetto e l’affetto che Trevor ha per i suoi cavalli, compagni di vita oltre che partner sportivi.

L’evoluzione degli Sport Equestri

Riflettendo sui cambiamenti nel mondo equestre dall’inizio della sua carriera, Trevor ha notato diverse sviluppi significativi. “Ci sono stati molti cambiamenti rispetto a quando ho iniziato a montare io: ora ci sono concorsi meglio organizzati, strutture migliorate, premi più importanti“, ha osservato. Lo sport è cresciuto in importanza, attirando non solo più concorrenti, ma anche più appassionati. Tuttavia, l’aumento dei costi di viaggio e delle spese di mantenimento in generale è un aspetto a cui Trevor ha accennato, facendo trasparire un po’ di amarezza nella sua voce. Alla fine, lo sappiamo: l’equitazione purtroppo, a così alti livelli, non può essere per tutti.

Innoltre, Trevor ha anche sollevato preoccupazioni riguardo alle sfide poste dai costi di viaggio post-Brexit: questi, sempre crescenti, hanno avuto un impatto importante sulle competizioni internazionali e sono continuamente tenuti in considerazione dai cavalieri e dall’industria equestre in generale.

Trevor ha anche evidenziato l’accentuata enfasi sulle relazioni con i clienti e sull’importanza della formazione, non solo del cavallo, ma anche dei cavalieri. Ha sottolineato che molti professionisti e istruttori offrono ora un pacchetto più completo di servizi, comprendendo non solo l’allenamento dei propri clienti, ma anche quello dei loro cavalli. Questo cambiamento sottolinea l’approccio olistico all’arte dell’equitazione che sta diventando sempre più diffuso nello sport.

breen trevor IRL highlandpresindet 2day 31
Trevor Breen – IRL – on Highland Presindent – Jumping Comp. over two rounds without Jump Off – Fei Jumping European Championship – Milano 2023

In un paesaggio equestre è caratterizzato da una continua evoluzione, da standard altamente competitivi e pratiche di cura dei cavalli sempre nuove, la visione di Trevor Breen pronta ad adattarsi a tutti i mutabili aspetti di questo sport risulta vincente. La sua flessibilità, unita a una profonda comprensione della complessa relazione tra cavaliere e cavallo, lo posiziona come una fonte costante di ispirazione per coloro che sono affascinati dal fantastico mondo del salto ostacoli.

Ascolta tutta l’intervista nel nostro podcast di Spotify “Kiss & Cry”

Foto di Marta Fusetti (v) – Trevor Breen in sella ad Highland President ai Campionati Europei di Milano

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Tenuta Monticelli logo
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo