Veterinaria e allevamento: la nomenclatura zoognostica dal libro del dottor Vittorio Meschia

Advertisement
gambe

Nella nomenclatura zoognostica alcune parti del corpo equino hanno una denominazione che non corrisponde alle porzioni anatomiche reali.
Il garrese: formato dalle apofisi spinose molto pronunciate delle prime 6-7 vertebre dorsali, delimita la parte alta della spalla ed il punto in cui si misura l’altezza del cavallo.
Per un corretto rilevamento dell’altezza il cavallo deve essere ben piazzato e su terreno pari, con l’uso dell’ippometro (un metro ad asta sul quale scorre una guida che, appoggiata sul garrese, ne dà l’esatta misura) si procede alla misurazione.
Il ginocchio: è costituito dall’articolazione del carpo, corrispondente al polso umano.
Lo stinco: costituito dai metacarpei e dai metatarsei principali e accessori, nell’uomo invece da tibia e perone.
Il nodello: è costituito dall’articolazione metacarpo falangea per l’arto anteriore e dall’articolazione metatarso falangea nell’arto posteriore, nell’uomo corrisponde alle articolazioni che collegano le ossa della mano (nocche) e del piede alle singole dita.
Il pastorale: è la prima falange, nell’uomo corrisponde al primo segmento del dito.
La corona: composta dalla prima e dalla seconda falange e e dall’articolazione corono-triangolare.
Insieme a parte della seconda falange, la terza falange e l’osso navicolare concorre alla formazione del PIEDE.
La grassella: si tratta del vero ginocchio anatomico del cavallo ed è costituito dall’articolazione femoro-tibio-rotulea.
Il garretto: formato dall’articolazione tarso-metatarsica.
Da: La zoppia nel cavallo, conoscere per capire del dott. Vittorio Meschia – ed. Horse s.r.l.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
avantea logo
Progetto senza titolo1
Tenuta Monticelli logo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
Kep Italia
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo