Cavallo atleta, chiarimenti sul certificato di idoneità

Advertisement
FISE cavallo atleta certificato di idoneità

Tutto sul cavallo atleta e sul certificato di idoneità

Non è ancora in vigore il requisito del certificato di idoneità sportiva del cavallo atleta al ruolo federale. Atteso il previsto decreto del Ministero della Salute.

Con una nota esplicativa ai Comitati regionali, la Federazione Italiana Sport Equestri chiarisce che non è ancora stato emanato il previsto decreto del Ministero della Salute sulla visita di idoneità sportiva del cavallo atleta.

Pertanto, anche il relativo certificato di idoneità, non è in vigore e non costituisce ancora un requisito ai fini dell’iscrizione al ruolo federale del cavallo. Il decreto del Ministero della Salute- riferisce la Fise- sarà emanato entro il 3 giugno del 2024.

La precisazione della Fise, indirizzata anche ai Medici Veterinari tesserati, si deve alla recente modifica dell’articolo 384 del Libro VII Fise (Norme generali relative a cavalli e cavalieri). Con l’aggiornamento deliberato dalla Fise il 18 ottobre scorso, si fa riferimento al possesso del certificato di idoneità sportiva, ma l’articolo 384 non potrà entrare in vigore prima dell’emanazione del decreto ministeriale.

Visita veterinaria annuale

La visita veterinaria di idoneità sportiva del cavallo atleta – E’ stata introdotta dal Decreto Legislativo n.36 del 2021, prevedendo che per svolgere attivita’ sportiva il cavallo sia sottoposto annualmente a visita veterinaria sportiva effettuata da un veterinario abilitato alla professione, che attua anche le profilassi vaccinali prescritte dalla normativa vigente e dai regolamenti della Federazione Italiana Sport Equestri o la Federazione Pentathlon Moderno o della FitetrecAnte o dell’Ente di Promozione Sportiva o paralimpici riconosciuti per gli sport equestri presso i quali il cavallo è tesserato”.

Il certificato veterinario- Il decreto legislativo 36/2021 è stato recentemente modificato da alcune disposizioni correttive e integrative. In particolare, dal 5 settembre 2023 vale il nuovo articolo 20 (Competizioni sportive) ha inserito la previsione di un certificato veterinario: “L’ammissione dell’animale a una manifestazione, competizione o evento sportivo e’ subordinata all’accertamento, da parte di un veterinario, abilitato alla professione, della sua idoneita’ a partecipare, per condizioni di salute, di eta’ e di genere, e della sua regolare identificazione e registrazione ai sensi della normativa vigente”.

Equide Registrato

Decreto del Ministero della Salute- Con decreto del Ministro della salute, di concerto con l’Autorita’ politica delegata in materia di sport, definiti i contenuti della visita veterinaria. Con lo stesso decreto saranno definite le modalità e i contenuti dell’accertamento dell’idoneita’dell’animale”.

Il cavallo atleta- Il nuovo ordinamento degli sport equestri definisce “cavallo atleta” “l’equide registrato, non destinato alla produzione alimentare, utilizzato per lo svolgimento dell’attivita’ sportiva e la partecipazione alle competizioni sportive equestri”. Per lo status di “cavallo atleta” sono richiesti tre requisiti congiunti: sia un equide “registrato”, dichiarato non destinato alla produzione alimentare e sia iscritto al «repertorio cavalli atleti» presso la Federazione Italiana Sport Equestri o la Federazione Pentathlon Moderno o la FitetrecAnte, o un Ente di Promozione Sportiva. I tre requisiti devono emergere dal Documento di identificazione.
Per la sua idoneità sportiva è richiesta una visita veterinaria certificata da un medico veterinario.

fonte FISE
A.N.M.V.I. Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani –

foto Mari Hongisto

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo