Christoph Könemann: la passione per l’equitazione e gli obiettivi futuri

Advertisement
IMG 6747

Christoph Könemann, 35enne di origine tedesca, vive in Svizzera da oltre dodici anni, lavorando presso il Sportstall Tina Pol, una scuderia privata con dodici cavalli da competizione. Könemann si concentra sull’addestramento di giovani cavalli e sulla partecipazione a tornei internazionali. Nel recente concorso presso le Scuderie Borgo La Caccia, in provincia di Brescia, ha commesso qualche errore ma si è detto soddisfatto delle prestazioni complessive dei suoi cavalli.

Siamo a Borgo La Caccia. Le gare non sono andate perfettamente, ma l’obiettivo era abituare il cavallo all’altezza degli ostacoli“, ha spiegato Könemann. Ha poi aggiunto: “La mia cavalla di 13 anni, una lussemburghese di nome Kamilla, ha fatto una buona prestazione nella gara valida per ottenere punti per la Longines Ranking, nonostante due errori nel barrage. Sono comunque soddisfatto”.

Le prestazioni dei cavalli

Könemann ha parlato con entusiasmo delle sue prestazioni in due diverse gare. Nella prima competizione, ha montato un giovane cavallo che si è comportato bene nonostante gli errori di tempo. “L’obiettivo era abituare il cavallo all’altezza, e sono soddisfatto di come ha reagito”, ha detto.

Nella seconda gara, ha partecipato con Kamilla, una cavalla di 13 anni, nella gara valida per ottenere punti per la Longines Ranking. “Kamilla ha fatto molto bene. Sfortunatamente, abbiamo commesso due errori nel barrage perché ho cercato di ottenere un tempo veloce“, ha spiegato Könemann.

Ha inoltre aggiunto: “Nella categoria Longines Ranking, la seconda fase era ben costruita, un po’ complicata. Se si voleva arrivare tra i primi tre, bisognava gestire bene la calma del cavallo ad ogni ostacolo“.

Addestramento dei cavalli giovani

Christoph Könemann ha illustrato il suo approccio all’addestramento dei giovani cavalli, sottolineando l’importanza di dare loro tempo e pazienza per svilupparsi.

Diamo ai nostri giovani cavalli molto tempo. La mia capa, Tina Pol, mi permette di farli crescere con calma, permettendo loro di fare esperienza“, ha affermato.

Ha poi parlato dei suoi prossimi obiettivi per le competizioni in Olanda: “Ora faremo una pausa, poi il prossimo grande obiettivo è andare in Olanda a Valkenswaard. Lì ho due cavalli per la gara a quattro stelle, due per quella a due stelle e anche un giovane cavallo“.

Könemann crede fermamente che la chiave del successo sia dare tempo e tranquillità ai cavalli, permettendo loro di svilupparsi seguendo il loro naturale ritmo.

Consigli per giovani talenti

Quando gli abbiamo chiesto cosa consiglierebbe ai giovani talenti che aspirano a partecipare a grandi competizioni, Könemann ha risposto con passione. “Bisogna essere incredibilmente diligenti e amare quello che si fa con i cavalli. Questo è l’aspetto più importante. Bisogna credere nel proprio cavallo e dargli abbastanza tempo per svilupparsi“, ha detto.

Ha poi parlato dell’importanza della preparazione mentale: “Mi preparo mentalmente per le competizioni. Faccio allenamento mentale da due anni con un coach svizzero. È importante rimanere concentrati e controllare l’ansia“.

Könemann ha concluso con alcuni consigli pratici: “Molto si basa sulla respirazione e sull’ordinare i propri pensieri. Ripasso il percorso nella mia mente e cerco di rimanere calmo per trasmettere anche tranquillità al cavallo“.

Christoph Könemann è un esempio di determinazione e passione per questo meraviglioso sport, combinando l’esperienza pratica con un approccio mentale rigoroso con l’obiettivo di raggiungere i suoi obiettivi e ispirare le future generazioni di cavalieri.

Alessandra Ceserani

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
avantea logo
Progetto senza titolo1
Tenuta Monticelli logo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
Kep Italia
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo