Coppa delle Nazioni dressage 2018, a Compiègne una sorprendente Svezia

Advertisement
CDI Compiegne Remise des Prix FEI Nations Cup SWE DEN NED ©Agence Ecary

Le premesse della tappa francese di Coppa delle Nazioni dressage a Compiègne sono state rispettate: la Svezia dopo il vantaggio acquisito in seguito al Grand Prix Special a Compiègne con 15 punti ha guadagnato la vittoria finale con delle interessanti novità nel quartetto.Le due sorelle Ramel (Juliette e Antonia) sono state la sorpresa di questa formazione svedese che ha messo in campo una squadra competitiva e di qualità nonostante i volti nuovi a cui va aggiunto anche il nome di Rose Mathisen, affiancati al più esperto Patrick Kittel.Bo Jena, chef d’equipe della squadra svedese, ha elogiato il suo gruppo di atleti da cui sono emerse soprattutto le due sorelle Ramel che in questa manifestazione hanno frequentato sempre le zone nobili delle classifiche.Seconda classificata con 39 punti nella prova a squadre la formazione danese dove ha brillato Cathrine Dufour, miglior atleta nella ranking individuale di questa rassegna coadiuvata dal solito Atterupgaards Cassidy, Anders Dahl e Ulrik Moelgaards completano la squadra danese.Soltanto terza l’Olanda con 43 punti nonostante il calibro degli atleti schierati: Katia Gevers, Patrick van der Meer, Hans Peter Minderhound e Diederik van Silfhout.Seguono: Gran Bretagna (52 punti) – Henriette Andersen, Gareth Hughes, Hayley Watson GrevesBelgio (73 punti) – Laurence Roos, Katrien Verret, Jorinde VerwimpFrancia (73 punti) – Morgan Barbançon Mestre, Marie – Emilie Bretenoux, Bertrand Liegard, Pierre VollaSvizzera (90 punti) – Caroline Hacki, Antonella Joannou, Birgit Wientzek Plage, Alexandra Zurbrugg.Nella classifica individuale come abbiamo già anticipato, la regina è stata invece la danese Cathrine Dufour, autrice della migliore performance anche nel Freestyle dove per la prima volta nella storia di questo concorso ha superatoa soglia dell’80%, raggiungendo un eccezionale 84.250%.L’amazzone danese ha voluto mettere in evidenza soprattutto la crescita sportiva del suo cavallo Atterupgaards Cassidy, con il quale spera di partecipare ai World Equestrian Games di settembre.Secondo nella classifica individuale del Freestyle lo svedese Patrik Kittel in sella a Well Done de la Roche CMF (78.950%) seguito dal britannico Gareth Hughes con Classic Briolinca (76.825%).A Compiègne grande spazio anche per i giovanissimi con una delegazione imponente proveniente dall’Olanda, nazione che ha fatto man bassa di vittorie nelle categorie giovanili con ben 24 rappresentanti nelle prove Freestyle: vittoria olandese nella categoria children con la conferma di Lara van Nek in sella a Fariska, già in evidenza nelle competizioni delle giornate precedenti, seguita da Koosje Visser su Umbra e Sanne vander Pols su Excellentie.Nella categoria pony si è imposta sempre l’Olanda con Evi van Rooji con King Stayerhof’s Jango, seguita al secondo posto dalla britannica Annabella Pigdley ed al terzo posto dalla connazionale Kiki Romney su Reedborder Amazing .Performance di alto livello anche nella categoria Young Riders, con in vetta sempre l’Olanda rappresentata da Febe van Zwambagt con FS Las Vegas, altra conferma di questa manifestazione.Al secondo e terzo posto le americane Lina Uzunhasan su Donna Ray e Amber Barton con Labiat.Di nuovo Olanda in testa anche nella categoria Junior grazie a Thalia Rockx, prima classificata su Gerda Nova seguita dal connazionale Marten Luiten in sella a Fynona, chiude il podio la belga Katelijne Maes su Ibou van de Kapelhoef. Source: Press Release CDIO CompiègnePhoto: Premiazione CDIO Fei Nations Cup credits Agence Ecary

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Progetto senza titolo1
Tenuta Monticelli logo
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo