Daniel Deusser vince il premio VDL Groep – The Dutch Masters

Advertisement
Rolex Grand Slam photo Peggy Schroder

Il VDL Groep Prize è stato il momento clou di ieri, venerdì 23 aprile, primo giorno dell’edizione 2021 del Dutch Masters e ha attirato 41 combinazioni di cavalli e cavalieri di primo livello, tra cui 13 dei migliori 20 show jumpers del mondo, quali lo svizzero Steve Guerdat, numero uno al mondo e testimonial Rolex, il belga Pieter Devos, numero sei al mondo, e l’americano Kent Farrington, testimonial Rolex, attualmente settimo della FEI ranking mondiale.
Il course designer locale, Louis Konickx, ha preparato un percorso di 13 ostacoli da 1m55 nell’arena principale di Brabanthallen, solo 10 binomi sono riusciti ad accede al jump-off. Christian Kukuk dalla Germania e il suo castrone grigio, Checker 47, hanno stabilito il tempo più veloce del primo turno a 71,29 secondi e sono stati poi raggiunti da cavalieri provenienti da sei diverse nazioni, compresi due cavalieri olandesi locali – Kim Emmen e Marc Houtzager.
Seconda a partire è stata Emmen e il suo stallone di 12 anni, Jack van het Dennehof, che ha impostato il tempo iniziale; tuttavia, sono stati il bronzo a squadre di Rio 2016, Daniel “Double D“ Deusser ed il suo castrone di 12 anni, Casallvano, a dimostrarsi troppo forti per lei e gli altri concorrenti, hanno infatti concluso in modo impeccabile il barrage nel tempo di 35,66 secondi, aggiudicandosi la vittoria.
Emozionato per il suo primo posto, il quarantenne tedesco ha commentato: “Avendo eseguito il percorso, sono rimasto abbastanza sorpreso che ci fossero così tanti giri liberi. La mia strategia nel jump-off era di provare a vincere la categoria […] sono assolutamente felice di come è andato il mio cavallo“.
“Casallvano è davvero un cavallo di grande portata. È un po’ timido quando entra in campo, ma questo è anche un aspetto positivo perchè mi permette di essere molto attento durante i salti. Devo dire che anche se è un cavallo molto veloce, ho avuto nelle ultime una o due settimane un paio di giri che non hanno funzionato come mi aspettavo, e finalmente oggi sono arrivato a quel punto in cui tutto era come dicevo io, il che mi rende molto orgoglioso“.
“Considerando le circostanze, non è normale che possiamo essere qui in questo momento. L’organizzatori e gli sponsor hanno fatto un grande lavoro per far sì che ciò accadesse e per permetterci di gareggiare di nuovo“.
Correrò con Scuderia 1918 Tobago Z nel Rolex Grand Prix di domenica. È in gran forma e ha avuto un paio di ottimi risultati a Wellington un paio di settimane fa, e spero di continuare nella stessa forma domenica“.
Un olandese in seconda posizione con Kim Emmen, in sella a Jack van het Dennehof, una BWP del 2009, che ha concluso con zero penalità in 36,31 secondi.
A seguire sul podio un Norvegese, Geir Gulliksen su VDL Groep Wuatri, castrone baio del 2006. I due hanno finito il giro senza errori in 39,19 secondi.
Hanno terminato la top five Marc Houtzager sul KWPN Sterrehof’S Dante N.O.P. e Laura Kraut in sella a Confu, Holsteiner del 2007.

Fonte: Press Release The Dutch Masters 2021 | Foto: Rolex Grand Slam / Peggy Schröder
HSJ  
Seguici su Instagram: @horseshowjumping.tv
Seguici su Facebook: @horseshowjumping.tv

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Progetto senza titolo1
Tenuta Monticelli logo
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo