Daniel Deusser vince il Rolex GP di Aachen, bene Riccardo Pisani e Chaclot

Advertisement
Photo c Rolex Grand Slam Ashley Neuhof 0

I più illustri cavalieri del mondo e i loro partner si sono sfidati nella categoria clou dell’edizione 2021 del CHIO Aachen: il Gran Premio Rolex. Il terzo Major del Rolex Grand Slam of Show Jumping del 2021, la prova da 1m60, creata dal famoso course designer Frank Rothenberger, comprendeva 40 partenti da 15 nazioni. Tra di loro c’era l’attuale numero uno del mondo, Daniel Deusser, l’attuale numero tre del mondo e Testimonial Rolex, Martin Fuchs, vincitore del GP ‘International’ 2021, presentato da Rolex e collega Testimonial, Steve Guerdat, il campione olimpico individuale in carica, Ben Maher, più altri 11 degli attuali 30 migliori cavalieri del mondo.

L’azione si è svolta davanti a circa 19.000 appassionati di salto ostacoli nell’Hauptstadion di CHIO Aachen, uno stadio davvero iconico che ha ospitato anche i Campionati del Mondo nel 2006 e i Campionati Europei nel 2015. Il formato era semplice: dopo il primo round del Rolex Grand Prix, i migliori 18 cavalieri si sarebbero qualificati per il secondo round, con uno spareggio nel caso in cui i punteggi combinati dei cavalieri fossero stati uguali. In caso di spareggio, il cavaliere con il minor numero di penalità e il tempo più veloce sarebbe stato incoronato campione.

I round netti combinati con i tempi hanno visto tre dei più grandi cavalieri avanzare comodamente al secondo turno: Il britannico Ben Maher e il suo castrone di 12 anni Explosion W, il primo e unico cavaliere a vincere il Rolex Grand Slam, Scott Brash e il suo castrone di 12 anni Hello Jefferson, e Steve Guerdat e il suo castrone di 12 anni Venard de Cerisy. Tuttavia, è stato il messicano Patricio Pasquel a dominare la classifica alla fine del primo turno, dopo che lui e il suo castrone di 14 anni, Babel, hanno concluso con oltre due secondi e mezzo di vantaggio sul prossimo cavaliere più veloce, il talento emergente americano Brian Moggre.

Tra gli altri cavalieri degni di nota che hanno superato i 18, c’erano l’attuale cavaliere più quotato dello sport, il tedesco Daniel “Double D“ Deusser, il francese Kevin Staut, lo svizzero Martin Fuchs, vincitore del Rolex Grand Slam Major al CHIO Aachen nel 2017, il belga Gregory Wathelet e la prossima generazione di talenti del salto ostacoli, la 22enne americana Lucy Deslauriers e la 23enne Sanne Thijssen dei Paesi Bassi.

Composto da 15 ostacoli e su un percorso leggermente più corto del primo, il favorito di casa Deusser ha presto assunto il controllo del secondo turno, il primo dei 18 cavalieri ad finire con un doppio netto. È stato seguito dal belga Jérôme Guery, confermando che uno spareggio avrebbe deciso chi sarebbe diventato il nuovo concorrente del Rolex Grand Slam Live, dopo che l’ultimo vincitore del Major, Steve Guerdat, non è riuscito a portare a casa un doppio netto. Il compagno di squadra di Guery, vincitore della medaglia di bronzo a Tokyo 2020, Gregory Wathelet ha dato il via a una processione di doppi successi, con Laura Kraut dagli Stati Uniti, Scott Brash, Ben Maher e Brian Moggre che hanno tutti prenotato il loro posto nella finale, rendendo così il jump-off a sette.
L’italiano Riccardo Pisani in sella allo stallone Oldenburg del 2009, Chaclot, ha chiuso questa incredibile esperienza  con 4 errori e un tempo di 70.95 secondi nel primo round che gli hanno però consentito di posizionarsi all’undicesimo posto della classifica.
I primi ad entrare nel jump-off sono stati Daniel Deusser e la sua cavalla di 11 anni, Killer Queen, che ha navigato meticolosamente sul percorso a nove ostacoli e ha registrato il primo doppio netto. Deusser ha mantenuto il primo posto dopo che Gregory Wathelet ha finito senza problemi ma era oltre un secondo fuori dal suo ritmo, mentre Scott Brash, Ben Maher, Laura Kraut e Jérôme Guery hanno tutti registrato degli errori. Brian Moggre e il suo stallone di 15 anni, Balou du Reventon, erano l’ultima minaccia per Deusser; tuttavia, nonostante un giro impressionante, il ventenne texano ha tagliato il traguardo a 0,31 secondi dal tempo di Deusser, il che significava che un nuovo concorrente del Rolex Grand Slam of Show Jumping Live era stato incoronato.

Sulla sua prima vittoria del Rolex Grand Slam of Show Jumping Major, Deusser ha commentato: “Il Rolex Grand Slam fa parte della storia dell’equitazione. Finora non mi ero mai trovato in questa posizione di vincere uno di questi quattro Gran Premi Maggiori, ma ora non vedo l’ora di fare del mio meglio nelle prossime tre tappe“.
Sul suo partner, Balou du Reventon, il secondo classificato, Brian Moggre, ha commentato: “Penso davvero che i nostri tipi di personalità siano simili. Non mi sono dato la possibilità di non andare d’accordo con lui, quindi sono contento di piacergli. Siamo andati passo dopo passo, e lui vuole questo tanto quanto me. È un cavallo molto competitivo e io mi considero un cavaliere competitivo, quindi ci integriamo bene e gli sono molto grata“.
CLASSIFICA COMPLETA https://resulting.chioaachen.de/show/19/event/121/competition/17/result/

www.rolexgrandslam.com/en | Foto (c) Rolex Grand Slam / Ashley Neuhof
HSJ

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo