FEI Eventing European Championship for Young Riders & Juniors: primo giorno

Advertisement
FEI Eventing European Championship for Young Riders & Juniors | Foto Smilla Maline Philipp con Sir Boggles

Primi binomi in campo a Montelibretti

Prima giornata di gare al Centro Militare di Equitazione di Montelibretti che ospita l’edizione 2023 dei FEI Eventing European Championship for Young Riders & Juniors.

La giornata di ieri ha visto lo svolgimento della prima parte del test di dressagealla quale hanno preso parte la metà dei binomi in gara: 38 dei 75 juniores e 24 dei 48 young riders.

Pur parziali, le graduatorie scaturite oggi hanno subito messo in evidenza l’ottimo livello dei concorrenti.

I binomi della ‘top ten’ juniores hanno infatti tutti chiuso con meno di 31 punti negativi. Tra questi gli azzurri Leopoldo Petrini con Emerald Jonny (24.80 punti negativi), secondo miglior punteggio della giornata alle spalle della tedesca Smilla Maline Philipp con Sir Boggles (23.50 pn) e Giulia Mannoni con Invictus (6° posto; 28.60 pn) – clicca QUI per la classifica provvisoria.

Tedesco anche il leader della classifica provvisoria per gli young riders, Ben Philipp Knaak con Cocolares (27.50 pn). Migliore degli azzurrini Pasquale Migliaccio con Myvatn de Remella (10° posto; 32.50 pn) – clicca QUI per la classifica provvisoria.

Domani, con inizio alle 8:00 (juniores) e alle 15:00 (young riders) si svolgerà la seconda parte del test di dressage che decreterà le classifiche provvisorie individuali e a squadre.

Sabato 16 settembre sarà la volta dello spettacolare cross-country (ore 9:00 juniores; 14:00 young riders e domenica 17 settembre della decisiva prova di salto ostacoli (ore 11:00 juniores; 14:00 young riders) a cui seguiranno le cerimonie per la consegna delle medaglie.

È possibile seguire in diretta streaming tutte le prove del Campionato d’Europa su FEI.TV – clicca QUI, e sul sito www.greventing.com, nella pagina dedicata all’Europeo – clicca QUI.

GRANDE SPETTACOLO SABATO CON IL CROSS-COUNTRY.

SIR STUART BUNTINE: “LAVORO EGREGIO DEL CENTRO MILITARE DI EQUITAZIONE”

Mentre sono in corso le prove di dressage che impegnano i primi due giorni del programma del FEI Eventing European Championship YR/J al Centro Militare di Montelibretti l’attenzione di cavalieri e staff è già concentrata sulla prova di cross country, da sempre la regina della specialità per selezione e peso sulle classifiche.
Sabato gli juniores affronteranno un percorso di 4.195 metri con 21 ostacoli da percorrere, per non incorrere in penalizzazioni, alla velocità di 520 mt. al minuto, mentre gli young riders si misureranno su 4.710 metri con 23 ostacoli e velocità di 550 mt. al minuto.

C’è grande attesa, e il delegato tecnico della Federazione Equestre Internazionale, il britannico Sir Stuart Buntine è convinto che sarà una grande giornata di sport.

IMG 6714
ph. Centro Militare di Equitazione – Massimo Argenziano

“Gli addetti del Centro Militare di Equitazione hanno grande esperienza e anche questa volta fatto un lavoro egregio. – ha dichiarato. – Conosco bene questo impianto per aver svolto qui per la FEI il ruolo di delegato tecnico in altre occasioni. Quando la gara inizia il mio lavoro è praticamente concluso perché è quello di controllare in corso di preparazione che tutti gli aspetti tecnici, con particolare riferimento alla sicurezza ed al benessere dei partecipanti, sia cavalli che cavalieri, vengano rispettati. Nel caso specifico ho fatto tre visite negli ultimi mesi e tutto è stato messo a punto con grandissima cura. Basti considerare che per assicurare la necessaria elasticità del terreno, reduce da una estate torrida, sono stati effettuai sul percorso del cross periodici lavori di manutenzione e di innaffiamento e carotaggio”.
Prosegue Sir Buntine: “Questo appuntamento, che mette a confronto binomi di paesi che hanno anche grandi differenze di back ground nella disciplina, ha un duplice aspetto perché vede impegnati contemporaneamente ragazzi under 18, molti dei quali alla prima esperienza in un contesto così elitario, e under 21, una categoria quest’ultima che è l’anticamera del professionismo. I ragazzi più giovani devono vivere il campionato come un’esperienza di crescita e maturazione. I più grandi misurarsi su un test che di fatto costituisce un reale e selettivo banco di prova per il loro ingresso nel panorama internazionale dei migliori. Le verifiche che ci aspettiamo qui a Montelibretti sono fondamentalmente queste”.

Comunicato Equi-Equipe | Foto Smilla Maline Philipp con Sir Boggles – ph. Massimo Argenziano

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Tenuta Monticelli logo
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo