Ippodromo Arcoveggio: Vincerò Gar, Zandroz e Breeding Demi attesi nel clou di giovedì

Advertisement
Tinarelli foto crediti

Giovedì 22 febbraio all’ippodromo Arcoveggio di Bologna andrà in scena un convegno dalle elevate suggestioni tecniche, con sette sfide in programma a partire dalle 14.30 e con i due eventi clou collocati come sesta e settima corsa, quest’ultima abbinata, come da tradizione, alla Tris Quartè & Quintè.

Gentlemen e cadetti apriranno il pomeriggio con un miglio che potrebbe regalare la vittoria al duo veneto formato da Enhorabuena e Massimiliano Michelotto, mentre Elettra Miura Trn e Pantaleo Tarantino  si candidano come principali avversari. Da seguire anche le chance di Extremedream Trio, in gara con il triestino Massimo De Luca e della giuliana Evita Como, interpretata dal bolognese Matteo Zaccherini.

Alla seconda corsa, nove soggetti di tre anni daranno vita ad una sfida sul doppio chilometro e la partenza ai nastri, con Fardinand, Farabutto Stecca e Forever Gial, già vincitore all’Arcoveggio, tra i più accreditati alla vittoria. Nel prosieguo sarà ancora in scena la leva 2021, con sei prospetti dalle ambizioni classiche in pista per testare la forma sulla breve distanza e con Freisa Roc, Frankie Bar, Fireblade e Futuro D’Amore, guidati rispettivamente da Andrea Demuru, Marco Stefani, Alessandro Gocciadoro e Antonio Di Nardo,  a disputarsi il pass per le imminenti sfide di prima categoria.

Alla quarta corsa  scenderanno in pista i cavalli “anziani” per l’atteso  match tra Duchessa Grif e Caos, Antonio Di Nardo vs Enrico Bellei, senza dimenticare le presenze di Vincent Ferm, con Roberto Vecchione in sulky e di Daniela Col, affidata ad Antonio Velotti. Successivamente, alla quinta corsa, undici cadetti scenderanno in pista per la tris nazionale con le prestigiose presenze di Erba Holz, Evidence Ferm ed Eolo Wise L a calamitare le attenzioni del pronostico.

Cronometri “bollenti” alla sesta corsa, evento clou della giornata, che vedrà impegnati alcuni soggetti in vista nelle prove classiche tra cui Vincerò Gar, con il dominatore del Città di Montecatini 2022, ospite del team Barelli/Gubellini, che sarà interpretato da Andrea Farolfi, mentre Zandroz e il rientrante Coltwine Di Casei saranno in gara con Alessandro Gocciadoro e Marco Stefani.  Da seguire anche le ambizioni del tosano Breeding Demi, con Enrico Bellei alle redini e di Zarevic Blessed, in versione Davide Di Stefano per conto di Holger Ehlert.

Come da collaudato copione si chiuderà  con la Tris Quartè & Quintè, un handicap con  18 coppie al via e un pronostico che vedrà tra i più attesi gli avvantaggiati Volpelli, Zitrunas  e Abramo Petral, mentre Boston Trio, Caravaggio Grif e Vaomar saranno i più seguiti tra gli”inquilini”  del secondo nastro.

PROSSIMO APPUNTAMENTO: Giovedì 29 febbraio, inizio corse ore 14.30. 

comunicato stampa Ippodromo Arcoveggio Bologna | Foto credits: Tinarelli (c)

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Tenuta Monticelli logo
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo