Martin Fuchs e Conner 70 vincono il Rolex Grand Prix di Dinard

Advertisement
martin fuchs dinard. 0

L’edizione 2021 dell’International Jumping of Dinard si è conclusa in bellezza con il Rolex Grand Prix, vinto da Martin Fuchs e Conner 70.
I 44 binomi CSI5* erano sulla lista di partenza per questa sfida finale della mitica arena in erba dello stadio Val Porée. Lo chef de piste francese Jean-François Morand ha ideato un percorso tecnico composto da 14 ostacoli (17 sforzi) su un’altezza di 1,60 m.
Al termine del primo round, 7 sono stati i percorsi netti.
Lo svizzero Martin Fuchs, primo ad entrare in campo con Conner 70, segna il miglior tempo di questa combattuta finale (42”67) e conquista la vittoria. Al secondo posto, l’irlandese Denis Lynch, associato al potente Cristello, con un tempo incredibilmente vicino, 42”83. In terza posizione il tedesco Christian Ahlmann in sella allo stallone grigio Clintrexo Z nel tempo di 43”30. Quarto e miglior cavaliere francese, Kevin Staut, in sella a Bulgarie d’Engandou, suo compagno di gare da soli quattro mesi, che taglia il traguardo in un tempo di 44”22.

Martin Fuchs (SUI), vincitore del Rolex Grand Prix : “Sono entusiasta di questo risultato, dato che è il primo Gran Premio 5* che faccio con Conner 70. Penso che sia uno dei migliori cavalli che abbia mai avuto. In campo prova, Steve Guerdat mi ha incoraggiato a fare un tentativo, anche se sono entrato per primo. E poi, pochi giorni prima dello show, il suo proprietario, Adolfo Juri, ha deciso di acquistarlo totalmente, per assicurarsi la sua carriera con me. Qui è eccezionale, con questa enorme arena in erba, e anche il verde intorno, è magnifico. A casa abbiamo anche un campo di erba per allenarmi, penso che mi abbia aiutato. Nei prossimi mesi, ho intenzione di portare Conner 70 a Spruce Meadows. Comunque al momento ho la fortuna di avere quattro cavalli di questo livello nelle mie scuderie”.
Denis Lynch (IRL), 2°: “Non venivo a Dinard da vent’anni. Sono davvero entusiasta del mio secondo posto, Cristello è un cavallo fantastico che monto dalla fine del 2019, e ha già avuto molto successo. Ha vinto un Gran Premio a Saint Tropez, l’anno scorso. Ultimamente è stato in gran forma, a Parigi, dove era 4°, poi a Moaco, e ora qui. Non è solo potente, ma anche molto veloce e intelligente. Dall’inizio dell’anno, ha iniziato la sua carriera come stallone, e gli allevatori sono molto entusiasti di lui“.

Christian Ahlmann (GER), 3°: “Clintrexo Z è stato fermo per parecchio tempo, è solo il suo secondo Gran Premio della stagione. Sono davvero felice di averlo di nuovo in gara.  L’ultima volta che sono venuto a Dinard, nel 2016, ho portato Cornado II, con cui ho vinto il Grand Prix Rolex, abituato agli alti e bassi, cosa abbastanza insolita nelle gare 5*. È sicuramente uno degli spettacoli più belli del mondo, lo adoro qui, e il pubblico non è solo numeroso, ma sono intenditori. Desidero ringraziare lo sponsor dello spettacolo, Rolex, per averci offerto la possibilità di partecipare a eventi così belli , così come tutta l’organizzazione”.
Danièle Mars, presidente dell’International Jumping of Dinard: “Le previsioni del tempo erano ideali e la lista dei partecipanti era eccezionale, visto che venti dei Top 30 al mondo, compresi quelli in procinto di volare a Tokyo per rappresentare la loro nazione alle Olimpiadi ,sono venuti a Dinard. Inoltre, il nostro fedele pubblico, arrivato numeroso, non ha esitato a sottostare ai vincoli sanitari imposti dalle autorità per incoraggiare i propri atleti preferiti”.

 www.jumpingdinard.com
Mention: Pixels events

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
avantea logo
Progetto senza titolo1
Tenuta Monticelli logo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
Kep Italia
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo