Equitazione e nuoto: un nuovo approccio nella preparazione atletica del cavaliere

Advertisement
nuotatore professionista in piscina durante un allenamento di nuoto propedeutico alla preparazione atletica del cavaliere

Nel mondo dell’equitazione, dove la comunicazione tra cavallo e cavaliere è fondamentale per il successo del binomio, la preparazione atletica del cavaliere assume un ruolo di primaria importanza in quanto una forma fisica adeguata non solo migliora le prestazioni atletiche del cavaliere, ma può anche influenzare positivamente il rapporto con il cavallo. In questo contesto, l’allenamento in piscina rappresenta un’innovativa opportunità per migliorare resistenza, forza e agilità, influenzando positivamente l’interazione uomo-cavallo e le capacità fisiche dell’atleta.

Benefici del nuoto per la preparazione atletica del cavaliere

L’esecuzione regolare di allenamenti di nuoto offre numerosi vantaggi agli atleti che praticano equitazione promuovendo un miglioramento della resistenza muscolare, sviluppando la forza, ma senza l’impatto sulle articolazioni tipicamente associato all’allenamento su terra. Il nuoto permette ai cavalieri di rafforzare diverse fasce muscolari consentendo di mantenere una posizione più stabile in sella, migliorando così precisione e sicurezza nei movimenti.

In secondo luogo, l’allenamento in acqua è a basso impatto, il che significa che gli atleti possono recuperare più rapidamente dalle sessioni più intense, riducendo il rischio di lesioni e affaticamento cronico: gli atleti possono massimizzare l’efficacia dell’esercizio fisico senza compromettere la propria salute e favorendo il benessere generale.

L’allenamento di nuoto proposto da horseshowjumping.tv

L’allenamento in piscina proposto da horseshowjumping.tv è in grado di favorire l’ottimizzazione delle capacità fisiche degli atleti equestri, con una durata di circa 40-45 minuti per una lunghezza totale di 1300 metri. La struttura dell’allenamento comprende una serie di esercizi mirati, di seguito elencati:

Riscaldamento (200 metri)

L’allenamento inizia con un riscaldamento di 200 metri, che consiste in 8 vasche da 25 metri. Questa fase è cruciale per preparare mente e corpo all’attività intensa che seguirà, consentendo agli atleti di trovare il loro ritmo e concentrarsi sulla tecnica.

Esercizio Principale (300 metri)

Ripetere per due volte:

  • 50 metri dorso (2 vasche)
  • 100 metri rana (4 vasche)
  • 150 metri stile libero (6 vasche)

Esercizio Girarrosto (200 metri)

Ripetere per due volte:

  • 50 metri (2 vasche) ruotando due volte sul braccio destro e due volte sul sinistro, in modo alternato:
    • 3/4 bracciate stile
    • 3/4 bracciate dorso
  • 50 metri (2 vasche) rana respirando ogni 2 bracciate.

L’esercizio “Girarrosto” è progettato per sviluppare la coordinazione e la forza muscolare. Gli atleti ripetono tre volte una serie di 50 metri con 3/4 bracciate stile e dorso alternativamente, ruotando due volte sul braccio destro e due volte sul sinistro, seguito da 50 metri rana respirando ogni 2 bracciate.

Tavoletta Gambe Stile (100 metri)

  • 100 m (4 vasche) gambe stile con la tavoletta

Questo esercizio è finalizzato allo sviluppo della forza e dell’agilità delle gambe, e richiede una concentrazione sull’estensione completa delle gambe e sulla spinta verso il basso.

In conclusione, questa nuova proposta di allenamento in piscina rappresenta un’opportunità stimolante per gli atleti che praticano equitazione di migliorare la propria preparazione fisica ottimizzando le performance, sia in vasca che a cavallo.

Per ulteriori informazioni contattare il Dott. Matteo Andreoli al +39 338 660 6558.

Articoli correlati

© Riproduzione riservata.

Contenuto sponsorizzato.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
logo Stephex Horsetrucks
logo veteaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo