Dal cavallo alla piscina, il nuoto pensato per amazzoni e cavalieri

Advertisement
Dal cavallo alla piscina ragazza che si allena

Nuovo allenamento in piscina per migliorare resistenza, forza e agilità

Nel mondo equestre, la connessione tra cavaliere e cavallo è un elemento fondamentale per la buona riuscita del binomio e, in quest’ottica, la giusta preparazione atletica del cavaliere e dell’amazzone è in grado anche di migliorare il legame con questo magnifico animale.

Una forma fisica adeguata può influenzare positivamente la comunicazione tra uomo e cavallo, oltre alla sicurezza e alle prestazioni. Un cavaliere con la giusta preparazione atletica e una buona forma fisica ha maggiore equilibrio e stabilità in sella e una migliore precisione e sicurezza nei movimenti.

La forza e la resistenza fisica consentono al cavaliere di montare a cavallo anche in situazioni impegnative, mantenendo una postura corretta e una comunicazione efficace. La coordinazione e l’agilità migliorano la capacità di seguire i movimenti del cavallo.

Inoltre, una forma fisica adeguata contribuisce anche alla preparazione mentale del cavaliere, consentendogli di affrontare sfide con la giusta calma e concentrazione.

La ricerca di nuovi modi per migliorare la resistenza, la forza e l’agilità è continua, e proprio in questo contesto nasce questo nuovo allenamento in piscina, un programma completo progettato per ottimizzare le capacità fisiche degli atleti, sia cavalieri che amazzoni.

I vantaggi del nuoto nella preparazione atletica di amazzoni e cavalieri

La piscina offre un ambiente ideale per l’allenamento degli sportivi equestri per diversi motivi. Innanzitutto, l’acqua fornisce una resistenza naturale che aiuta a sviluppare la forza muscolare senza l’impatto sulle articolazioni associato all’allenamento su terra.

In secondo luogo, la natura a basso impatto dell’allenamento in acqua consente agli atleti di recuperare più rapidamente dalle sessioni piú intense, riducendo il rischio di lesioni e affaticamento cronico, ottimizzando così l’efficacia dell’allenamento.

Struttura dell’allenamento di nuoto

L’allenamento in piscina è strutturato per coprire una distanza totale di 2600 metri e ha una durata approssimativa di 1 ora e 40 minuti. Questo programma mira a migliorare la resistenza, la forza e l’agilità attraverso una combinazione di esercizi specifici progettati per sviluppare le capacità fisiche necessarie agli atleti equestri.

Riscaldamento (300 metri)

Il riscaldamento inizia con 12 vasche da 25 metri nello stile preferito degli atleti. Questa fase è cruciale per preparare mente e corpo all’attività intensa che seguirà, consentendo agli atleti di trovare il loro ritmo e concentrarsi sulla tecnica.

Serie di Crawl (8 vasche)

La serie di crawl consiste in 8 vasche da 25 metri, con una pausa di 5 secondi tra ogni vasca. Questo esercizio mira a sviluppare la resistenza, mantenendo un ritmo costante e concentrando l’attenzione sulla correttezza di movimenti e sulla respirazione.

Gambe a Rana con Tavoletta (8 vasche)

Le gambe a rana con tavoletta sono un esercizio focalizzato sullo sviluppo della forza e dell’agilità delle gambe, utile per mantenere una posizione stabile e sicura in sella. Eseguire 4 serie da 50 metri con una pausa di 10 secondi tra una serie e l’altra, concentrandosi sull’estensione completa delle gambe e sulla spinta verso il basso.

Esercizi Combinati (36 vasche)

La parte centrale dell’allenamento coinvolge una serie di esercizi combinati progettati per migliorare la resistenza e la coordinazione muscolare. Gli atleti ripetono 3 volte una sequenza di 100 metri a dorso, seguiti da 100 metri a rana e infine 100 metri a crawl, con una pausa di 15 secondi alla fine di ogni 100 metri per recuperare e riprendere fiato.

Braccia con Pullbuoi (12 vasche)

L’uso del pullbuoi nell’allenamento mira a isolare l’allenamento delle braccia, migliorando la forza e la resistenza muscolare specifica. Gli atleti eseguono 2 serie di 50 metri a braccia in dorso, seguite da 50 metri a braccia a rana e infine 50 metri a braccia in stile libero, con una pausa di 20 secondi alla fine di ogni 50 metri per recuperare e mantenere un ritmo sostenuto.

Velocità Massima (20 vasche)

La fase finale dell’allenamento è dedicata allo sviluppo della velocità e della potenza muscolare. Gli atleti eseguono 10 serie di 50 metri a stile libero alla massima velocità, con una pausa di 1 minuto tra ogni serie per recuperare e mantenere l’intensità dell’allenamento.

Defaticamento (200 metri)

L’allenamento si conclude con 200 metri di nuoto libero, consentendo agli atleti di rilassarsi e sciogliere la tensione muscolare accumulata durante l‘allenamento.

Questo nuovo allenamento in piscina offre una sfida stimolante per gli atleti che praticano equitazione, consentendo loro di migliorare la resistenza, la forza e l’agilità in un ambiente controllato e a basso impatto. Con una struttura ben definita e una varietà di esercizi mirati, questo programma promette di fornire una preparazione atletica efficace per gli amanti del nuoto e degli sport equestri.

Per maggiori informazioni contatta i professionisti di Powerline Studio (+39 328 789 2977) o il Dott. Matteo Andreoli (+39 338 660 6558)

Articoli correlati

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo