Preparazione atletica equitazione: guida per amazzoni e cavalieri

Advertisement
Preparazione atletica per cavalieri: Uomo sportivo che allunga i muscoli degli adduttori delle gambe

Come migliorare la performance sportiva e ridurre il rischio infortuni 

La preparazione atletica per l’equitazione deve raggiungere due obiettivi principali:

  • migliorare la performance sportiva
  • minimizzare il rischio infortuni 

In questo primo articolo della serie dedicata, andiamo ad analizzare le richieste specifiche di questo sport e come migliorare le prestazioni.


L’equitazione
richiede forza muscolare, stabilità, capacità cardiovascolare, flessibilità, agilità, reattività e una consapevolezza generale del proprio corpo. Pertanto conoscere quali muscoli intervengono, e il ruolo specifico che giocano quando si è a cavallo, è utile per essere consapevoli su quali aree lavorare con l’obiettivo di migliorare le prestazioni in sella.

Le richieste muscolari possono essere classificate in:

  • parte inferiore del corpo, i muscoli più importanti per garantire fermezza ed equilibrio, oltre a permettere il contatto con il cavallo, comprendono adduttori, glutei, quadricipiti, femorali e polpacci.
  • parte centrale del corpo, denominata ‘core’, con il ruolo determinante di garantire stabilità e resistenza alle sollecitazioni, rappresentata principalmente da addominali, obliqui e lombari.
    – parte superiore del corpo, spesso sottovalutata ma non meno importante.

I muscoli di braccia, spalle e dorsali svolgono principalmente funzioni di prensione, equilibrio e coordinazione.

Un buon programma di allenamento in sala pesi consente di aumentare i livelli di forza generale, migliorare la stabilità del core, e la resistenza cardiovascolare, permettendo di ottenere un forte transfer sulla performance.
Allo stesso tempo, tramite esercizi specifici, è possibile incrementare l’agilità, la coordinazione e la velocità di reazione agli stimoli.
Infine un ultimo aspetto su cui vale la pena soffermarsi è l’incidenza della preparazione atletica sulla riduzione del rischio infortuni, spesso causati o favoriti da debolezza, instabilità e stanchezza, tutti fattori che possono essere smorzati con un adeguato lavoro in palestra.


Vediamo ora come strutturare un allenamento in sala pesi che possa aiutare a migliorare le prestazioni.

Partiremo da una fase di riscaldamento che comprende esercizi incentrati su allungamento, mobilità e attivazione del core.

Proseguiremo con esercizi che ci permettano di costruire forza generale, prestando attenzione agli schemi più utili:

  • accosciata
  • estensione d’anca
  • tirata

Nella sessione troveranno spazio esercizi più specifici per adduttori e core, oltre a lavori focalizzati su agilità, coordinazione, reattività e prevenzione.

Concludiamo con defaticamento e stretching per incentivare il recupero e incrementare la flessibilità.

Nell’equitazione i punti esposti in questo articolo sono fondamentali ma spesso trascurati.
Un buon programma di preparazione atletica ti permetterà di migliorare la performance e ridurre il rischio di infortunio.

Per ulteriori informazioni:
Dott. Matteo Andreoli
338 660 6558

© Riproduzione riservata.

Contenuto sponsorizzato.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Ginaetti logo
logo KEP
club ippico euratom ogo
powerline logo