Vittoria epica del team Riesenbeck International nel GCL di Monaco

Advertisement
Premiazione global champions league Monaco, vincono i Riesenbeck International

Una battaglia epica quella della GCL sotto le luci del Porto di Monte Carlo

Continuando la loro forma fenomenale, i Riesenbeck International powered by Kingsland Equestrian hanno vinto la quinta tappa della stagione GCL 2023 sotto le luci del porto di Monte Carlo.

Estendendo ulteriormente il loro vantaggio nel campionato, Christian Kukuk su Just Be Gentle e Patrick Stühlmeyer con Drako de Maugre hanno conquistato la vittoria, pareggiando il record del maggior numero di vittorie in una stagione a poco più di metà percorso.

Solidificando la propria reputazione di leader nel mondo del salto ostacoli, il team Riesenbeck International ha chiuso la giornata con una performance mozzafiato nel principato di Monaco. Il duo dei Paris Panthers, composto da Harrie Smolders in sella a Monaco e Ioli Mytilineou su Levis de Muze, si è assicurato il secondo posto, essendo l’unico altro team ad aver concluso entrambe le manche con un errore all’ostacolo in meno.

L’ultimo posto sul podio di ieri sera è andato ai Rome Gladiators powered by Clip My Horse.TV. Come nuova recluta, Jérôme Guery con Cristel ha terminato un doppio netto perfetto e Shane Breen ha finito con 4 errori in ogni round.

La pittoresca città di Monaco, rinomata per il suo sfarzo e l’ambiente glamour, ha rappresentato una cornice ideale per la consegna dei premi da parte della Principessa di Monaco, Charlene e Charlotte Casiraghi. L’iconico Port Hercule ha fatto da sfondo all’emozionante competizione, creando un’atmosfera davvero straordinaria per il pubblico.

Riesenbeck International è in testa alla classifica generale della stagione con 213 punti, mentre i Madrid In Motion e i Paris Panthers lottano per il secondo e terzo posto a un solo punto di distanza rispettivamente da 175 e 174 punti. In particolare, gli Stockholm Hearts powered by H&M We Love Horses hanno recuperato mezzo punto a Monaco, facendoli scivolare davanti ai St Tropez Pirates con 147,5 punti contro i 147 dei Pirates.

Uliano Vezzani ha realizzato un percorso molto tecnico in questa ristretta arena, che richiedeva precisione e velocità per poter rientrare nel tempo limite previsto. Il disegno era impegnativo fin dall’inizio e il percorso si adattava a cavalli acuti e intelligenti, quelli più reattivi e in grado di cambiare direzione e ritmo in un batter d’occhio, ma è stato l’ostacolo finale a giocare il ruolo più importante nel decidere i risultati di ieri, cadendo per un totale di ben 10 volte.

Gli Shanghai Swans sono stati i primi a partire nel primo round e sono rimasti in testa per tutto il tempo, grazie al fatto che gli U25 Jeanne Sadran e Max Kühner siano stati una delle tre squadre a concludere con dei percorsi netti. Per la prima volta nella storia della GCL, ogni squadra ha cambiato la propria formazione tra il primo e il secondo turno, con 3 cambi di cavalieri e ben 22 cambi di cavalli.

Il secondo turno è stato drammatico dall’inizio alla fine. A metà percorso, Riyadh Blue, con AlHilal, era in testa dopo un’eliminazione shock degli Stockholm Hearts, quando Malin Baryard-Johnsson e Hennessy sono andati incontro a ben due rifiuti.

Un’inversione di rotta per l’attuale leader del Campionato individuale LGCT, Maikel van der Vleuten di Madrid in Motion, che ha commesso quattro errori nella tripla combinazione in sella a Beauville Z N.O.P. Tuttavia, un’impressionante clear nel secondo round da parte del giovane britannico Jack Whitaker in sella a Equine America Q Paravatti N ha mantenuto i Madrid in Motion ad un buon punteggio, concludendo con un sesto posto.

Dopo il podio di Stoccolma, gli Scandinavian Vikings hanno incluso il loro nuovo membro della squadra con i cambi di metà stagione. Richard Howley e Consulent- de Prelet Z però hanno abbattuto una barriera, dunque i peso di una posizione sul podio e la pressione di una rapida eliminazione sono quindi ricaduti sull’iconico duo formato da Henrik Von Eckermann e King Edward. Con un buonn risultato, Von Eckermann e King Edward hanno finito con 0 penalità e hanno garantito loro il 5° posto a Monaco, raccogliendo ancora una volta punti preziosi per il campionato.

Shane breen jumps during global champions league monaco 1

Ioli Mytilineou e Levis de Muze hanno fatto coppia con Harrie Smolders a Monaco, che è stato un’altra vittima dell’alta e imponente staccionata finale. L’aggiunta di una singola rotaia al punteggio finale della squadra, li ha portati direttamente in seconda posizione dopo che il tempo li ha fatti cadere dietro Riesenbeck International, garantendo alla squadra un sesto podio per la stagione 2023.

A due squadre dalla fine, un doppio netto era ancora in ballo nel secondo round. Entrano in scena i Prague Lions powered by Czech Equestrian Team. Pieter Devos e il suo autoproclamato “cavallo della vita”, Mom’s Toupie De La Roque, hanno prodotto un altro percorso netto, lasciando una rotaia in mano ai Prague Lions per rimanere sul podio del GCL Monaco 2023. Uno sfortunato tris di rotaie che ha portato a 12 penalità per Niels Bruynseels e Matador ha messo a repentaglio le loro speranze di successo.

Gli ultimi a partire, gli Shanghai Swans, avevano tutto da giocarsi, bastava non abbattere ostacoli, ma l’ultimo ostacolo è caduto per Jeanne Sadran e Dexter de Kerglenn, il che significa che Khuner doveva andare forte se voleva aggiudicarsi la vittoria. Il rischio non è stato ripagato e l’errore ha consegnato la vittoria alla squadra tedesca. Il GCL ha ora una pausa di due settimane prima di recarsi in Spagna, a Courna, per il 10° round del campionato, che si terrà dal 14 al 16 luglio 2023.

Risultati

Foto (c) GCL | Comunicato stampa della Global Champions League

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo