Sabato all’ippodromo Snai San Siro al via la 137a stagione di galoppo

Advertisement
IPPODROMO SNAI SAN SIRO CORSO AL GALOPPO MILANO

Con il Premio apertura e le corse in ricordo di Agelo Gardenghi e Roberto Milano

Il 23 marzo all’impianto di piazzale dello Sport 16 a Milano è in programma la 1^ giornata di corse stagionale con sette prove tra cui l’handicap per i cavalli anziani. In pista dalle ore 14 (cancelli aperti dalle ore 12 – ingresso gratuito). Sempre attivi i servizi di ristorazione e snack-bar interni all’ippodromo. Animazione, intrattenimento e musica per tutte le fasce d’età

Milano, venerdì 22 marzo 2024 – All’Ippodromo Snai San Siro di Milano va in scena la ‘prima’ stagionale di galoppo del 2024 nella giornata di sabato 23 marzo. Cancelli aperti già dalle ore 12 con ingresso gratuito da piazzale dello Sport 16, mentre in pista si inizia dalle ore 14 fino alle 17:40 (alle 13:25 dalla Prova pubblica senza gabbie). Le sette corse del programma appaiono molto interessanti ed importanti con tre delle sette su tutte: a partire dalla splendida edizione del Premio Apertura, alla penultima di giornata, l’handicap per i cavalli anziani che segna l’inizio di stagione all’Ippodromo Snai San Siro e che per il secondo anno è accorciato sui caratteristici 1.400 metri in dirittura per una corsa che darà spettacolo.

Oltre a questa da segnalare la tradizionale prova riservata ai debuttanti tardivi intitolata ad Angelo Gardenghi che si svolge sui 1.800 metri su pista media. Infine, la suggestiva prova dedicata ai cavalli femmina e giovani, di 3 anni, con la maiden sul miglio intitolata a Roberto Milani, storico ed appassionatissimo proprietario. Ma andiamo al programma in ordine di uscita.

IPPODROMO SNAI SAN SIRO GALOPPO Gabbie Partenza Corse Foto Dena Snaitech
Foto Dena Snaitech ©

Programma all’ippodromo Snai San Siro – inizio ore 14:00

PRIMA CORSA – PREMIO 137^ STAGIONE DI SAN SIRO

La prima corsa della nuova stagione è una maiden sul miglio per i giovani di 3 anni. Corsa non semplice da valutare, mancando dei punti fermi, ma di certo non si resta insensibili al fascino della qualità dell’importato ex irlandese Cult Figure, autore di un esordio ampiamente incoraggiante lo scorso ottobre al Curragh. Skilled Master è un altro importato che aveva fatto vedere cose buone e anche il tedesco Wind Of Dream andrà monitorato sul mercato. Canto Di Natale e Lethal Dock hanno mostrato qualche mezzo a 2 anni e vanno considerati.

SECONDA CORSA – PREMIO ANGELO GARDENGHI

Subito dopo la tradizionale prova riservata ai debuttanti tardivi sulla pista media per una distanza di 1.800 metri. Mai come in questo caso saranno fondamentali le indicazioni provenienti dai movimenti delle scommesse o da qualche notizia captata da radio pista, oltre ovviamente da un attento esame al tondino, in attesa delle quali proviamo ad indicare Anthony, un grigio da Mastercraftsman che avrà certamente molti sostenitori alla luce della sua provenienza doc. In quanto a fascino e a qualità di pedigree, non scherza niente neppure Valhalla, verosimilmente anche lui tra i più attesi, con lo stesso Grey Fast senza dubbio meritevole di una citazione a parte.

TERZA CORSA – PREMIO SAGAM AUDI

Alla terza uscita si torna ad affrontare una maiden con la prima delle due sul doppio chilometro di pista media aperta a tutti. Livello di competitività senza dubbio maggiore rispetto alla prova di apertura sul miglio, e se Aggressivo verrà certamente avanti da un esordio positivo anche se un po’ al di sotto delle aspettative, la scelta finale cade su Ireneo, decisamente promettente nelle due prestazioni a 2 anni, in cui aveva suggerito con forza di poter marcare un certo progresso con il passaggio di età. Stamper dal canto suo ha tutte le carte in regola per cercare un inserimento, esattamente come l’ospite Navajo Scout, senza dimenticare Black Hills e Su Crastu Biancu.

QUARTA CORSA – PREMIO SAGAM AUDI FILLY

A metà programma la seconda delle due maiden, ovvero quella riservata alle femmine sempre sui 2.000 metri. Innanzitutto attenzione sul mercato per le tre inedite che potrebbero anche sorprendere, ma la candidatura più autorevole è ancora quella di Cicini, che forse non ha rispettato le promesse dell’ottimo debutto ma il terreno molto complicato che ha dovuto affrontare alla sua seconda uscita è una scusante più che valida. La stessa Imperial Air dovrebbe essere più a suo agio su una superficie più scorrevole, anche se la minaccia più logica può arrivare da Your Dream, che finora si è sempre espressa in progresso di corsa in corsa. Occhio anche a Dufar.

QUINTA CORSA – PREMIO ROBERTO MILANI

L’ultima prova dedicata ai giovani di 3 anni è la maiden per le femmine sul miglio in cui si evidenziano due inedite da due scuderie top e dalla qualità indubbia, Bresciana e Araldica, con quest’ultima lievemente preferita solo per mere ragioni di steccato, avendo avuto più fortuna nel sorteggio rispetto alla sua rivale. Sha Tin sarà un’altra con tanti sostenitori e dovrebbe essere più a suo agio su questo tracciato più selettivo, mentre Punta Lancia affronta l’impegno con giustificate speranze dopo il promettente debutto. Attenzione anche a Petit Joie e Valdicava, che possono correre in progresso.

SESTA CORSA – PREMIO APERTURA

Come penultima il clou della 1^ giornata di galoppo del 2024 all’Ippodromo Snai San Siro con il Premio Apertura con ben venti partenti e valida come Tris-Quarté-Quinté. Una prova ad handicap riservata ai cavalli anziani (4 anni ed oltre) impegnati sui caratteristici 1.400 metri in dirittura. Spettacolo allo stato puro ma, contrariamente a quanto si possa pensare, la nomination è molto facile da assegnare, se non altro per i meriti acquisiti da Schiele, che aveva aperto e chiuso il 2023 sulla pista e la distanza e con un ottimo rientro che chiarisce le sue ambizioni di bis. Ovviamente i cattivi sbucheranno da tutte le parti, a cominciare da Jack Folla, un altro decisamente a suo agio su questo tracciato e reduce da due vittorie di fila, per continuare con Charme De Chat e Doze nella parte alta della scala dei pesi, e con Summer Lady e Daffodil Bloom nella parte più bassa. Sharaze è un altro nome caldo, ma è chiaro che potrebbe spuntare chiunque.

SETTIMA CORSA – PREMIO UNIONE PROPRIETARI GALOPPO

Chiusura in grande stile per con un Handicap Limitato valido come II Tris sempre per i cavalli anziani ma sui 2.200 metri su pista grande. I due pesi alti Rock Life e l’ospite Super Drago laureato dell’Agnano non solo si rispettano, ma fanno anche molta paura, ma, a questo divario di chili, Orologio convince un filo di più, potendo anche contare su una forma in progresso ritrovata e su un numero di steccato più vantaggioso. Ma non finisce di certo qui, perché gente come Merlano e Lear Theywerewrong ha tutte le carte in regola per farsi sotto, senza dimenticare due rientranti di lusso come Tramaglino e Conte Attilio, o lo stesso velenosissimo Uragano.

Prossimo appuntamento all’Ippodromo Snai San Siro è per sabato 30 marzo per la 2^ giornata stagionale.

Ippodromo Snai San Siro Milano: info utili

Ingresso gratuito da piazzale dello Sport 16 Milano; apertura cancelli dalle ore 12:00; inizio riunione di corse dalle ore 14:00 alle ore 17:40; attività di intrattenimento ed animazione bimbi dalle ore 15 alle ore 18:00.

Ufficio stampa Ippica – Ippodromi Snai – Foto Dena Snaitech ©

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Tenuta Monticelli logo
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo