Il team Messico trionfa nella EEF Series di Samorin, Italia terza

Advertisement
IMG 5952

Images: Equifo

Il Messico ha conquistato la vittoria nell’ultima qualifica regionale della Longines EEF Series per la Regione Centrale, svoltasi presso la spettacolare sede della X-Bionic Sphere. In un emozionante barrage a tre, il Messico ha superato la Slovacchia, padrona di casa, che si è classificata seconda, e l’Italia, terza.

L’evento di oggi ha segnato la conclusione delle otto qualifiche regionali della Longines EEF Series. Le migliori squadre della Regione Centrale e della Regione Sud accederanno alle semifinali di Budapest a luglio. Dalla Regione Sud si sono qualificate solo Italia, Grecia e Ucraina, mentre sette squadre della Regione Centrale si sono guadagnate un posto in semifinale.

Il secondo round ha visto Italia, Slovacchia, Danimarca e Messico in parità con zero penalità. Svizzera e Germania seguivano con quattro penalità ciascuna, con l’Ungheria subito dietro con cinque penalità. Tuttavia, l’ordine di classifica è cambiato più volte durante il concorso, rendendo la competizione emozionante e imprevedibile.

Il team messicano ha brillato con Nicolas Pizarro su Chacco’s Airman PS, Ernesto Canseco su Haraminka P, Jose Antonio Chedraui Eguia su Con-Cor e Jose Antonio Chedraui Eguia su Mighty Mouse. Canseco ha siglato due percorsi netti eccezionali, risultando determinante per la vittoria.


L’Italia, fresca del successo alla qualifica della Regione Sud ad Atene, puntava a consolidare la propria posizione. Omar Bonomelli, Angelica Canonici, Riccardo Pisani e Giacomo Bassi hanno iniziato con tre percorsi netti nel primo round. Nel secondo round, Bonomelli ha migliorato la sua performance con un percorso netto, mentre Pisani ha commesso un errore a una barriera. Canonici e Bassi hanno mantenuto la loro costanza con due percorsi impeccabili.

Nel barrage decisivo, Ernesto Canseco ha fissato un tempo imbattibile di 35,47 secondi. Bronislav Chudyba per la Slovacchia ha terminato appena dietro con 36,22 secondi, mentre Giacomo Bassi per l’Italia ha concluso con quattro penalità, garantendo il terzo posto per la sua squadra.

Il capo squadra messicano e cavaliere Ernesto Canseco ha espresso grande entusiasmo: “Sono davvero emozionato! La sede è fantastica e il Messico è stato straordinario. Non c’era spazio per errori.”

Il team italiano ha dimostrato determinazione e competenza, ma non è riuscito a prevalere nel barrage finale. Tuttavia, la loro prestazione complessiva è stata solida, e il terzo posto conferma il loro alto livello competitivo. Adesso, l’Italia si prepara per le semifinali di Budapest con fiducia e ambizione.

Classifica completa qui

Fonte EEF Series Press release

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
avantea logo
Progetto senza titolo1
Tenuta Monticelli logo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
Kep Italia
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo