Malin Baryard-Johnsson trionfa nel CSI5* Grand Prix Al Shaqab Presented by Longines

Advertisement
e3da82f6 caa7 4df3 8d67 1b59b7ada686

Malin Baryard-Johnsson ha conquistato il CSI5* – CHI AL SHAQAB – Grand Prix presented by LONGINES da 1.60 m, la categoria più attesa della settimana all’Al Shaqab Equestrian Centre, che ha visto sfidarsi alcuni dei più grandi talenti dell’equitazione mondiale. Con un totale di 39 binomi provenienti da ogni angolo del globo, il livello era incredibilmente alto, con i cavalieri pronti a mettersi in gioco in questa categoria Longines Ranking a due round.

L’atmosfera elettrizzante, il pubblico in trepidante attesa di vedere chi avrebbe conquistato la vetta della classifica. E alla fine, è stata la l’amazzone svedese Malin Baryard-Johnsson a emergere come vincitrice indiscussa. In sella a H&M Indiana, una cavalla baia di 16 anni di razza BWP, da Kashmir van Schuttershof x Animo’s Hallo, Malin Baryard-Johnsson ha brillato mostrando la propria tecnica e determinazione, completando il percorso senza alcun errore in entrambi i round, tagliando il traguardo del barrage nel tempo più veloce di 43.19 secondi. Una vittoria che ha fatto vibrare il pubblico e ha reso omaggio al talento straordinario di questo binomio.

Al secondo posto si è piazzato Eduardo Alvarez Aznar, rappresentante della Spagna, in sella a Rokfeller de Pleville Bois Margot, castrone baio di 19 anni, da L’arc de Triomphe x Apache d’Adriers, con il quale è riuscito a terminare il giro in 43.23 secondi. Al terzo posto si è classificato il belga Wilm Vermeir con Iq van het Steentje, un eccezionale stallone BWP baio di 16 anni, da Toulon x Kannan, con un tempo di 43.88 secondi. La quarta posizione è stata conquistata dal belga Pieter Devos su Jarina J, cavalla KWPN di 10 anni, da Cicero Z van Paemel x Harley, con un tempo di 44.86 secondi. A chiudere la top five, troviamo il leggendario cavaliere britannico John Whitaker con Equine America Unick du Francport, castrone selle français di 16 anni, da Zandor x Helios de la Cour II; il binomio ha completato il giro in 46.61 secondi.

La serata è stata un trionfo per il Salto Ostacoli, con prestazioni spettacolari che hanno regalato agli spettatori delle emozioni indimenticabili. I premi in denaro hanno sicuramente reso la competizione ancora più avvincente, con Malin Baryard-Johnsson che con la sua vittoria ha conquistato un montepremi di 135.300 euro.

Classifica completa qui

Max Kühner trionfa nella 1.50 m del CSI5* Al Shaqab di Doha

Nella suggestiva cornice del CSI5* Al Shaqab di Doha, Qatar, si è tenuta questo pomeriggio una delle gare più attese della giornata, la 1.50 m. In un contesto di altissimo livello e grande spettacolarità, il pubblico ha potuto assistere a un’altra competizione che ha visto sfidarsi i migliori cavalieri e amazzoni del panorama equestre internazionale attuale. La gara ha preceduto la main class della giornata, il prestigioso Grand Prix CSI5* da 1.60 m. Tra salti impegnativi e percorsi tecnici, è stato Max Kühner in sella a EIC Julius Caesar ad aggiudicarsi la prova.

Il cavaliere austriaco, in sella al castrone KWPN di 10 anni, da Couleur Rubin x Cancara, ha eseguito un giro magistrale, riuscendo a completare il percorso senza commettere alcun errore nel tempo di 55.55 secondi. Una performance che ha confermato il suo talento e la sua abilità nel dominare le difficoltà del percorso. Al secondo posto si è piazzato Michael Duffy, rappresentante dell’Irlanda, in sella a Dublin, uno stallone Hannover di 10 anni, da Cascadello x Balou du Rouet. Duffy ha completato il percorso senza errori in 56.04 secondi. Al terzo posto si è classificato il tedesco Christian Ahlmann con Otterongo Alpha Z, stallone Zanghersheide di 10 anni, da Darco x Hedjaz, nel tempo di 56.16 secondi.

b36813fe 95f0 41b6 8832 2a7c547771d6
Il podio della CSI5* 1.50 m

Classifica completa qui

Si conlcude così un importantissimo concorso internazionale, il CHI Al Shaqab, uno dei soli cinque concorsi CHI al mondo e il primo e unico nella regione del Medio Oriente e dell’Asia. Nato nel 2013, si è evoluto fino a diventare un punto fermo nel calendario equestre mondiale, celebrando l’eccezionale connessione che unisce cavaliere e cavallo.

Foto HSJ (c)

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Tenuta Monticelli logo
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo