Il Mental Coaching nell’equitazione

Advertisement
mental coaching equitazione con o.d.e.m.

Un viaggio verso l’armonia tra cavaliere e cavallo

Negli ultimi anni, il concetto di “mental coaching” ha guadagnato sempre più terreno come strumento potente per migliorare le prestazioni in svariati settori della vita, compreso lo sport.

Ma cosa significa esattamente mental coaching? Il mental coaching si basa sull’idea che il successo non dipenda solo dalle abilità fisiche, ma anche dallo stato mentale ed emotivo dell’individuo.

O.d.e.m. e l’applicazione dei principi del mental coaching nell’equitazione

Nel contesto dell’equitazione, questa pratica si rivela particolarmente interessante. L’equitazione non è solo uno sport, ma anche un’arte che richiede una connessione profonda tra cavaliere e cavallo. Per comprendere meglio come il mental coaching possa influenzare positivamente questa relazione, abbiamo avuto l’opportunità di intervistare Janine Rhis Kirchhain, fondatrice di O.d.e.m..

O.d.e.m., acronimo di “Orientamento per lo Sviluppo Equitativo Mentale“, ha come filosofia di base l’idea che il respiro sia fondamentale, non solo per la sua funzione vitale, ma anche perchè è visto come un mezzo di espressione e un riflesso delle nostre emozioni: il controllo consapevole della respirazione permette il controllo delle proprio emozioni.

Il concetto chiave di O.d.e.m. è illustrato attraverso le diverse situazioni emotive e le corrispondenti modalità di respirazione:

  • Amore: Quando il cuore è pieno di felicità, il respiro fluisce liberamente, e si sperimenta una sensazione di leggerezza.
  • Gioia: In uno stato di gioia, il cuore è leggero e pieno di vivacità, il respiro scorre facilmente, e tutto il corpo è rilassato.
  • Tristezza: Quando si è tristi la respirazione diventa difficoltosa, e si avverte un senso di oppressione al petto.
  • Paura: La paura si manifesta attraverso con una respirazione superficiale e con la tensione del corpo e dei muscoli.
  • Panico: In uno stato di panico, il corpo si contrae, è rigido, la respirazione si blocca, e si può incorrere nell’iperventilazione.

Attraverso pratiche consapevoli di respirazione, O.d.e.m. mira a guidare le persone verso uno stato di equilibrio emotivo e mentale. La consapevolezza e il controllo della propria respirazione diventano dunque elementi chiave per influenzare positivamente le emozioni e favorire uno sviluppo equilibrato della mente e del corpo.

Le sessioni di allenamento di O.d.e.m. si concentrano sull’evoluzione congiunta del cavaliere e del cavallo, promuovendo un cambiamento nei metodi di oaching nell’equitazione tradizionale. “Non insegniamo solo cosa fare, ma anche come farlo. Come Mental Coach sportivo vi guido nella vostra capacità di percezione, perché è solo ciò che viene percepito, che può essere cambiato,” spiega Janine.

L’obiettivo dichiarato di Janine è chiaro: creare una connessione armonica che porti a un aumento di equilibrio, leggerezza e successo per il binomio cavaliere-cavallo. “Imparerete a guidare il vostro cavallo in modo sensibile, raggiungendo così una connessione più profonda, perché solo in uno stato di equilibrio l’energia fluisce liberamente,” afferma.

Chi desidera intraprendere questo percorso e sperimentare il metodo di Janine Rhis Kirchhain, può visitare il sito www.odem-mental-joining.com per ulteriori informazioni. Il suo approccio unico al mental coaching nell’equitazione promette di trasformare non solo le abilità tecniche, ma anche il legame emotivo tra il cavaliere e il suo prezioso compagno.

Guarda il video completo sul nostro profilo Facebook

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
logo Stephex Horsetrucks
logo veteaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo