Martin Fuchs conquista il Rolex Grand Prix di Windsor, Giulia Martinengo Marquet chiude la top five

Advertisement
Martin Fuchs (c) @RoyalWindsorHorseShow - Peter Nixon

Martin Fuchs in sella a Leone Jei vincitore del Rolex Grand Prix al Royal Windsor Horse Show @RoyalWindsorHorseShow/Peter Nixon

Il Royal Windsor Horse Show si è concluso oggi dopo un’incredibile cinque giorni di gare di altissimo livello. La gara di salto più importante di ieri era senza dubbio il CSI5* Rolex Grand Prix da 1.60 m, vinta dallo svizzero Martin Fuchs.

Martin Fuchs vola in cima alla classifica

Un emozionante Rolex Grand Prix ha concluso il CSI5* di salto ostacoli al Royal Windsor Horse Show. Il giro progettato dallo chef de piste Bernardo Costa Cabral, da 1,60 m ha visto il francese Simon Delestre in sella al 12enne Cayman Jolly Jumper completare il primo netto, seguito dall’italiano Lorenzo de Luca e Denver de Talma, che hanno assicurato ci sarebbe stato un barrage.

Dopo il primo turno, de Luca ha dichiarato: “Sono stato molto contento di come ha saltato: è il suo primo Gran Premio 5*, ma il modo in cui ha saltato è stato incredibile.”

In tutto, sono stati 12 i binomi che hanno partecipato al jump-off per contendersi una parte del montepremi di 500.000 euro in palio, tra cui tre provenienti dalla nazione ospitante, per la gioia del pubblico di casa.

I primi due a rientrare nell’arena per il secondo giro sono stati il britannico Matt Sampson in sella al sedicenne Daniel, segnando un netto in 46,80 secondi, seguito dal connazionale Tim Gredley che, insieme a Imperial Hbf, ha chiuso il jump-off con un errore per il tempo.

A seguire, la svedese Petronella Andersson ha preso il comando con un tempo di 76,04 secondi, un vantaggio che non è durato a lungo visto che la nostra Giulia Martinengo Marquet, seconda sabato nel Kingdom of Bahrain Stakes for The King’s Cup, ha completato un giro impeccabile con il suo Delta Del’Isle, passando in pole position.

Il primo cavaliere della classifica è cambiato diverse altre volte fino a che non è entrato in campo il numero 4 del mondo, lo svizzero Martin Fuchs che, in sella al castrone KWPN del 2012 Leone Jei ha anticipato di quasi 3 secondi il tempo del cavaliere in testa, ottenendo la prima posizione provvisoria.

Il campione europeo in carica, Steve Guerdat, ha dato il meglio di sé con un’altra prestazione impeccabile su Dynamix de Belheme, ma non è stato in grado di eguagliare il tempo del suo connazionale, piazzandosi momentaneamente dietro a Fuchs. Guerdat, però, è stato subito raggiunto dal cavaliere belga Gregory Wathelet, ultimo a partire, che alla fine ha conquistato il secondo posto con Bond Jamesbond de Hay, lasciando Steve al terzo posto e lasciando la vittoria a Martin.

Vincitore per due anni di seguito del Rolex Grand Prix di Windsor, Fuchs ha dichiarato: “È ovviamente fantastico, non solo vincere due volte, ma anche l’intera atmosfera che si respira qui: è davvero speciale. Questa settimana ho portato un solo cavallo, il che ha messo molta pressione, ma mi sentivo molto fiducioso dopo la buona prova di venerdì. Oggi, quando ho fatto la ricognizione, ho capito che il giro era molto adatto a noi“.

L’Italia ha chiuso la top five dietro a Robert Whitacker, al quarto posto, con la nuova Campionessa Italiana Assoluta, Giulia Martinengo Marquet, insieme al castrone baio del 2013 da Tibet Tame x Grain de Soleil.

Lorenzo de Luca e Denver de Talma hanno purtroppo terminato il barrage con 4 sfortunate penalità accontentandosi della 13esima posizione.

Classifica completa qui

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
avantea logo
Progetto senza titolo1
Tenuta Monticelli logo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
Kep Italia
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo