Medaglia d’oro alla Svezia ai Campionati Europei di Milano 2023

Advertisement
53156510427 3f188e6dd0 o

Consegnati i pass olimpici: Austria, Svizzera e Spagna

Milano, 1 settembre 2023 – L’Ippodromo di San Siro a Milano si è trasformato in un palcoscenico di emozioni incredibili oggi pomeriggio, quando si è tenuta la finale a squadre e terza prova di qualifica individuale dei Campionati Europei 2023 di Salto Ostacoli. Questo evento eccezionale ha offerto uno straordinario spettacolo di atleticità, eleganza e determinazione che difficilmente si dimenticherà.

Ben 55 binomi sono entrati in campo per affrontare il percorso progettato dallo chef de piste Uliano Vezzani: un giro con ostacoli da 1,60 m forse più impegnativo dal punto di vista dell’altezza effettiva degli ostacoli, piuttosto che dal punto di vista tecnico, come hanno confermato molti cavalieri. Fin dal primo momento, punti critici del percorso sono risultati la tripla combinazione, l’oxer numero 6 dopo la doppia e il primo oxer della linea finale.

Con un totale di 11 soli percorsi netti in tutta la categoria, tre dei quali registrati dai cavalieri appartenenti al team vincitore della medaglia d’oro, la Svezia. La squadra ha dimostrato di essere davvero su un altro livello con le prestazioni dei suoi componenti.

Ad eccezione di uno sfortunato 4 di Henrik von Eckermann in sella a Iliana, Jens Fredricson su Markan Cosmopolit, Wilma Hellström su Cicci BJN e Rolf-Göran Bengtsson in sella a Zuccero hanno terminato la prova con tre strepitosi percorsi netti. La squadra ha portato a casa la vittoria con un punteggio complessivo di 9.51.

Anche l’Irlanda ha dimostrato di che pasta è fatta, guadagnandosi il secondo posto e la medaglia d’argento con un totale di 18 punti. La squadra irlandese, composta da Michael Duffy su Cinca 3 (0), Trevor Breen su Highland President (4), Shane Sweetnam con James Kann Cruz (4) ed Eoin McMahon su Mila (4), è riuscita a passare dal quarto posto della classifica provvisoria di ieri al secondo di oggi.

Ma non è finita qui, l’Austria, che ieri chiudeva la top fiv, è passata in terza posizione conquistando la medaglia di bronzo. Il team ha terminato questa terza e ultima prova con un punteggio totale di 22.77, dimostrando un’altra volta il livello dei suoi cavalieri. I componenti del team erano Gerfried Puck su Equitron Naxcel V (2), Katharina Rhomberg su Cuma 5 (12), Max Kühner con Elektric Blue P (0) e Alessandra Reich su Oeli R (4).

53157439300 809a9260de o
Podio delle finale dei Campionati Europei 2023 di Milano –

Tuttavia, non sono stati solo i premi e le medaglie a rendere questo evento memorabile. L’atmosfera e l’energia all’Ippodromo di San Siro erano palpabili, gli spettatori italiani e gli appassionati di tutta Europa hanno fatto il tifo per questi incredibili atleti e i loro magnifici cavalli per tutta la durata della competizione.

I pass Olimpici

Ricordiamo che in palio a questi Europei di San Siro, c’erano tre preziosi pass olimpici e sono stati consegnati all’Austria, alla Svizzera e alla Spagna. Queste squadre avranno l’onore di rappresentare la propria nazione alle imminenti Olimpiadi di Parigi 2024.

Con la prova di oggi, per l’Italia, si è infranta la speranza di qualificarsi per i Giochi Olimpici ottenendo un posto proprio qua a Milano… in casa. Purtroppo, le prestazioni degli azzurri non sono state delle migliori e la squadra è arrivata decima dopo l’eliminazione di Emanuele Gaudiano su Crack Balou, le 5 penalitù di Alberto Zorzi in sella a Highlight W, senza dubbio miglior italiano in campo oggi, le 2 barriere di Emanuele Camilli su Odense Odeveld e le 9 penalità di Giampiero Garofalo e Max van Lentz Schrans. Ora l’ultima occasione per noi italiani è la finale di Coppa delle Nazioni di Barcellona, in programma dal 28 settembre al 1° ottobre.

Nonostante le sfide e le difficoltà, i Campionati Europei di Milano 2023 rimarranno impressi nella storia come un trionfo del Salto Ostacoli. Hanno trasceso il semplice risultato sportivo, evocando emozioni quali passione, orgoglio e ammirazione per questo sport, che non è un semplice sport, ma un’arte.

La conferenza stampa dopo la finale: i commenti dei vincitori

Durante la Conferenza Stampa tenutasi al termine della finale a squale, lo chef d’équipe della squadra Svedese Henrik Ankarcrona, ha espresso il suo immenso orgoglio per le prestazioni della squadra, che hanno superato le loro aspettative. Gli svedesi hanno dimostrato un’abilità incredibile, con tutti e quattro i cavalieri che sono finiti tra i primi 25 della classifica individuale, promettendo un risultato brillante anche per domenica, il giorno in cui si terrà la finale individuale .

La squadra irlandese ha mostrato la sua gioia per la tanto sudata medaglia di argento, nonostante abbia affrontato numerose sfide e apportato diversi cambiamenti alla sua squadra. Lo chef d’équipe Michael Blake ha sottolineato il talento dei suoi cavalieri affermando scherzosamente che in realtà non fosse assolutamente sorpreso di essere riuscito a conquistare il secondo posto.

Diversi irlandesi hanno brillato anche individualmente in questi Campionati. Michael Duffy, ad esempio, ha avuto una settimana straordinaria e si trova tra i migliori della classifica individuale, in particolare al terzo posto. Shane Sweetnam, ha celebrato la sua seconda medaglia, sottolineando l’importanza del lavoro di squadra e il futuro luminoso che aspetta il Team Ireland. Trevor Breen, ha ulteriormente confermato l’importanza del lavoro di squadra. Eoin Mcmahon, che era in cara con un cavallo precedentemente montato da Ludger Beerbaum, ha espresso la sua felicità per l’inaspettata opportunità di partecipare a un evento di tale importanza.

La squadra austriaca, capitanata dallo chef d’équipe Angelika May, ha attribuito il loro successo al lavoro di squadra. Questo risultato segna una pietra miliare per l’Austria nella sua ricerca di rafforzare la sua presenza nel mondo equestre, visto che l’ultima medaglia agli Europei era stata conquistata nel 1992.

press conference campionati europei 2023 2
Conferenza stampa dopo la finale a squadre dei Campionati Europei 2023 di Milano

La Svezia ha ora aggiunto l’oro a squadre di questi Europei, alle medaglie d’oro ai Mondiali e alle Olimpiadi….quindi fondamentalmente siete i padroni dell’universo” ha commentato Louise Parker.

Jens Fredericson, ha dichiarato: “È incredibile che abbiamo una squadra così incredibile, siamo venuti qui con un piano che era quello di vincere una medaglia d’oro, e sedersi qui è semplicemente incredibile, sappiamo tutti quanto sia difficile. Ci sono molti alti e bassi e quindi siamo davvero contenti“.

Michael Blake, lo Chef D’equipe irlandese, ha detto sulla medaglia d’argento della sua squadra: “Abbiamo fatto due grandi cambiamenti nella nostra squadra prima di venire qui, ma una cosa di cui siamo più orgogliosi è che se facciamo 2,3,4 o 5 cambi, abbiamo molta fiducia nel nostro paese. Sono orgoglioso di aver coinvolto dei cavalieri così validi e che amano così tanto questo sport“.

Henrik Von Eckermann è l’attuale numero 1 del mondo: “Avevo detto che mi mancava molto questa medaglia d’oro a squadre agli Europei, dopo il bronzo di Herning 2013 e l’argento di Goteborg 2017. Sono davvero felice di averla conquistata. L’oro individuale, dopo l’errore di oggi con Iliana, non dovrebbe essere alla mia portata. Vorrà dire che mi concentrerò su  quello olimpico di Parigi 2024″.

Wilma Hellstrom per la prima volta ha ottenuto una medaglia a squadre: “Non ho quasi parole per commentare questa favolosa esperienza. Tutto è stato perfetto, intorno a noi, in particolare lo spirito di squadra”.

Jens Fredricson aveva contribuito al bronzo europeo a squadre a Herning 2013: “Siamo andati oltre la perfezione, siamo una squadra fantastica e di sicuro oggi siamo stati i migliori. È sempre una sorpresa quando vinci, perché talvolta non è sufficiente dare il meglio per portare a casa il successo. Sono poi ancora al comando nella classifica individuale, cercherò di completare l’opera nella finale di domenica. Domani mi godrò il giorno di riposo, andrò in centro a Milano con mia moglie per festeggiare il nostro anniversario di matrimonio”.

Rolf Goran Bengtsson aveva già vinto un oro europeo ma individuale a Madrid 2011: “Abbiamo centrato questo che era il nostro obiettivo principale. Sono particolarmente orgoglioso di far parte di questa squadra, soprattutto a distanza di ventidue anni dall’Europeo di Madrid”.

Henrik Ankarcrona è lo chef d’equipe dall’ottobre 2016: “Questa medaglia d’oro è un premio che arriva da lontano. Abbiamo cominciato a lavorare in prospettiva di Parigi 2024 e questo è un traguardo importante sulla strada che porta all’Olimpiade del prossimo anno. Non è finita qui, comunque. Abbiamo tutti e quattro i componenti della squadra promossi alla finale individuale, adesso cerchiamo di portare a casa ancora qualcosa… In ogni caso, ringraziamo già il Comitato Organizzatore per la perfetta riuscita delle gare e dell’intera manifestazione, oltre lo chef de piste Uliano Vezzani per i percorsi disegnati con la consueta maestria“.

Mentre il campionato continua, queste vittorie serviranno come testimonianza della dedizione e dell’abilità degli atleti equestri di tutto il mondo. I cavalieri non vedranno l’ora di affrontare competizioni più emozionanti e ulteriori successi nelle loro carriere equestri, sia individualmente che come squadre.

Classifica squadre Campionati Europei 2023 di Milano: https://www.longinestiming.com/equestrian/2023/european-championship-jumping-milano-milano/resultlist_02T.html

Classifica individuale provvisoria: https://results.hippodata.de/2023/2335/docs/r_02i_r2.pdf

Copyright Foto (c) FEI/Leanjo de Koster

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
avantea logo
Progetto senza titolo1
Tenuta Monticelli logo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
Kep Italia
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo