CSIO Barcelona – Nations Cup Final 2023, vittoria alla Germania

Advertisement
Nations Cup Final 2023 Germany wins

Il pass Olimpico va al Brasile

Barcellona, 1 ottobre 2023 – Non poteva che essere questo l’esito della giornata di oggi al Real Club de Polo de Barcelona: la Germania, capitanata dallo chef d’equipe Otto Becker, ha conquistato la vittoria della Nations Cup Final 2023, unico team a terminare con zero penalità totali.
Questo è il massimo traguardo per tutte le squadre che partecipano ogni anno al Circuito di Coppa delle Nazioni, il culmine di un anno di competizioni, successi, sacrifici e momenti incredibili.

Il percorso, come ci ha anche riferito il course designer spagnolo Santiago Varela prima della gara, era “tecnico e complesso…grande, ma non esagerato” esattamente come per tutte le finali ed altri eventi dell’importanza di quello odierno.
Come in ogni finale c’è in palio un montepremi molto alto, la pressione è tanta, è tanta per le squadre che sono qui per vincere, ma anche per quelle che vorrebbero ottenere un posto alle Olimpiadi. Quello di oggi è un giro abbastanza lungo in cui si vedranno la qualità e le abilità dei cavalli che partecipano, oltre che dei cavalieri” ci ha detto Varela.
E così è effettivamente stato visto che solo 9 su 32 binomi partenti sono riusciti a concludere la competizione con un percorso netto.

Che dire delle performance dei cavalieri tedeschi, una meglio dell’altra. Solo una piccola sbavatura sul punteggio perfetto del team: il giro dell’amazzone Jana Wargers. Forse la tensione per essere la prima ad entrare in campo ha giocato un brutto scherzo all’amazzone che, in sella a Dorette, ha terminato il giro con 2 errori in 82.54 secondi. Gli zeri dei successivi componenti della squadra, Christian Kukuk su Checker 47 (80.89 sec), Hans-Dieter Dreher su Elysium (83.03 sec) e Richard Vogel con United Touch S (82,57), hanno permesso alla squadra di conquistare comunque la medaglia d’oro… che spettacolo incredibile!

Al secondo posto con 8 penalità totali il la squadra Francese (249.74 sec), formata da Simon Delestre su I Amelusina R 51 (4;84.90 sec), Francois Xavier Boudant su Braxyl du Mezel (4; 85.54 sec), Olivier Perreau con GL Events Dorai D’Aiguilly (0;83.65 sec) e Julien Epaillard con Dubi Du Cedre (4; 81.19 sec).
Terzo posto per il team vincitore della finale di Coppa delle Nazioni dello scorso anno, il Belgio: 8 le penalità complessive (251.25 sec) scartando le 8 penalità di Niels Bruynseels in sella a Delux Van T & L, tenendo i 2 errori di Koen Vereecke su Lector VD Bisshop sommati ai due percorsi netti di Wilm Vermeir con IQ Van Het Steenje e Gregory Wathelet su Bond Jamesbond de Hay.

La qualifica per Parigi 2024: una lotta USA-Brasile

La finale di oggi, però, definiva anche la squadra vincitrice del penultimo pass per i Giochi Olimpici di Parigi 2024. Mentre Australia, Belgio, Francia, Gran Bretagna, Germania, Irlanda, Paesi Bassi, Spagna e Svizzera avevano già ottenuto la qualifica per le Olimpiadi del prossimo anno, Italia, Argentina, Brasile, Messico, Stati Uniti e Uzbekistan erano arrivati a Barcellona con questo sogno.
Un sogno che si è infranto già il primo giorno per Italia, Uzbekistan e Messico, al contrario per Argentina, Brasile e Stati Uniti, invece, era tutto ancora da decidere oggi.
Alla fine, dopo i percorsi di Pedro Veniss su Nimrod De Muze Z (4, 83.69), Stephan de Freitas Barcha su Chevaux Primavera Imperio Egipcio (10; 88.41 sec), Luciana Diniz con Vertigo Du Desert (0; 84.15 sec) e Rodrigo Pessoa in sella a Major Tom (4; 85.98) era chiaro che il biglietto per Parigi andasse proprio al team brasiliano.

Rodrigo Pessoa, in un’intervista ad Horseshowjumpng.tv dopo la finale ha dichiarato: “E’ sempre un gran piacere competere qui al Real Club de Polo. Il percorso era molto tecnico oggi, ma perfettamente progetto dal course designer Santiago Varela. C’era molta pressione per via della qualifica olimpica, ma fortunatamente il mio cavallo è stato davvero incredibile. C’è stato un piccolo errore all’inizio del percorso, ma ero abbastanza sicuro che sarei riuscito a concludere il percorso solo con 4 penalità. La pressione era tanta, ce la giocavamo con gli Stati Uniti, ma alla fine siamo davvero contenti di averla ottenuta!

Messico, USA e Argentina avranno ancora la possibilità di conquistare un biglietto per le Olimpiadi 2024 con i Giochi Panamericani 2023 di Santiago, dal 20 ottobre al 5 novembre 2023, in occasione dei quali verranno assegnati gli ultimi tre posti disponibili per Parigi.

Scopri tutte le tappe di qualifica olimpica per la disciplina del salto ostacoli leggendo il nostro articolo “Verso le Olimpiadi 2024“.

Photo Copyright ©FEI/Leanjo de Koster – Richard Vogel, Hans Dieter Dreher, Jorne Sprehe, Otto Becker, Jana Wargers e Christian Kukuk alla Nations Cup Final 2023 di Barcellona

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
logo Stephex Horsetrucks
logo veteaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo