Salto Ostacoli, le squadre alle Olimpiadi di Parigi 2024

Advertisement
Bandiera con logo delle Olimpiadi di Parigi 2024 con in sfondo la Tour Eiffel illuminata

Le Olimpiadi di Parigi 2024 andranno in scena dal 27 luglio al 6 agosto a Versailles. L’anno prossimo, il Palazzo simbolo universale francese, aprirà i suoi cancelli ai migliori cavalli e cavalieri del mondo e a tutti gli spettatori. Previsti 200 posti per gli atleti delle discipline equestri, così suddivisi: 75 per il salto ostacoli, 65 per l’eventing e 60 per il dressage.

Le squadre, 20 per la disciplina del salto, 16 per l’eventing e 15 per il dressage, saranno composte da tre binomi ciascuna e ogni team qualificato per i Giochi Olimpici 2024, avrà diritto a tre posti nella gara individuale per ciascuna disciplina.

I Paesi che non si sono qualificati per la competizione a squadre possono ottenere un solo posto individuale nel dressage e nel salto e fino a due posti per l’eventing, raggiungendo un totale di 15 iscrizioni nel salto e nel dressage e 17 nell’eventing.

Il regolamento, come ad ogni edizione delle Olimpiadi, prevede il diritto di partecipazione alla Nazione ospitante, in questo caso la Francia.

Il meglio del Salto Ostacoli mondiale a Parigi

Mentre le squadre si qualificano tramite competizioni specifiche, i singoli possono ottenere un posto in base alla loro posizione nella classifica mondiale.

A livello individuale, dunque, oltre ai sessanta atleti che costituiranno i team e ai tre posti in palio ai Pan American Games di Santiago per i Paesi del gruppo D e E, avranno diritto di partecipare ai Giochi di Parigi i migliori due binomi della classifica mondiale per i paesi dei gruppi A, B, C, F e G (dieci posti in totale). Il miglior cavaliere, non già qualificato, per i Paesi dei gruppi D ed E, otterrà l’ultimo posto. Si raggiunge così il totale di 75 binomi.

La FEI ha suddiviso le nazioni di tutto il mondo in sette gruppi nominati con le lettere dell’alfabeto da A a E. Ogni gruppo comprende un numero specifico di nazioni. Per scoprire i Paesi di ciascun gruppo di qualificazione olimpica clicca il seguente link: https://inside.fei.org/system/files/ANNEX%20E%20Olympic%20Groups.pdf

I Paesi qualificati per la gara a squadre

Oltre al posto già occupato dalla Francia, per il salto ostacoli erano disponibili 19 posti, assegnati in base a una serie di eventi e criteri di qualificazione che coprivano il periodo da agosto 2022 alla fine della stagione 2023:

  • Cinque posti (15 binomi) per le cinque migliori squadre, escludendo la squadra della nazione ospitante, ai Campionati mondiali di salto a ostacoli FEI del 2022 di Herning; qualifica ottenuta in quell’occasione da Svezia, Olanda, Gran Bretagna, Irlanda e Germania.
  • Un posto (tre binomi) per la miglior squadra, escludendo le squadre già qualificate, in base alla classifica finale della Finale salto a ostacoli di Nations Cup FEI 2022 di Barcellona; qualifica ottenuta in quell’occasione dal Belgio.
  • Tre posti (nove binomi) per le tre migliori squadre, escludendo le squadre già qualificate, dai Campionati europei di salto a ostacoli FEI 2023 a Milano dei Gruppi Olimpici FEI A e/o B; qualifica ottenuta in quell’occasione da Austria, Spagna e Svizzera.
  • Due posti (sei binomi) per le due migliori squadre, escludendo le squadre già qualificate, del Gruppo C dell’Evento di Qualificazione Olimpica Designato FEI 2023 a Praga; qualifica ottenuta in quell’occasione da Israele e Polonia.
  • Due posti (sei binomi) alle due migliori squadre, escluse le squadre già qualificate, dei Gruppi Olimpici F all’Evento di Qualificazione Olimpica Designato FEI 2023 a Doha; qualifica ottenuta in quell’occasione da Arabia Saudita e Emirati Arabi Uniti.
  • Due posti (sei binomi) alle prime due squadre, escluse le squadre già qualificate, dei Gruppi Olimpici G all’Evento di Qualificazione Olimpica Designato FEI 2023 a Valkenswaard; qualifica ottenuta in quell’occasione da Australia e Giappone.
  • Un posto (tre binomi) per la miglior squadra, escludendo le squadre già qualificate, in base alla classifica finale della Finale salto a ostacoli di Nations Cup FEI 2023 a Barcellona; qualifica ottenuta dal Brasile (leggi l’articolo, qui)
  • Tre posti (sei binomi) per le prime tre squadre, escludendo le squadre già qualificate, dei Gruppi Olimpici FEI D e/o E ai Giochi panamericani del 2023 a Santiago; qualifica ottenuta dal USA, Canada e Messico (leggi l’articolo, qui).

Le squadre qualificate per il Salto Ostacoli, quindi, sono: Francia, Svezia, Olanda, Gran Bretagna, Irlanda, Germania, Belgio, Austria, Spagna, Svizzera, Israele, Polonia, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Australia, Giappone, Brasile, USA, Canada e Messico.

L’Italia alle Olimpiadi di Parigi 2024

Mentre attendiamo l’aggiornamento della Ranking mondiale FEI per il salto ostacoli, attualmente, per l’Italia, è in lizza per la qualifica a livello individuale Emanuele Gaudiano, oggi il miglior cavaliere italiano al Mondo, 28esimo della ranking con un punteggio di 2149. Spiraglio anche per Lorenzo De Luca, 60esimo con 1729 punti, ma aumentano le speranze anche per il 137esimo della classifica mondiale, Emanule Camilli, insieme al suo prodigioso Odense Odeveld.

Ricordiamo che Camilli ha anticipato la sua trasferta oltreoceano, inizialmente in programma per gennaio 2024, per andare in Messico già a metà ottobre e guadagnare punti utili per salire di posizione nella ranking e centrare l’obiettivo della qualifica alle Olimpiadi di Parigi 2024. Tutto è ancora da vedere, ma sappiamo che il tempo stringe e le possibilità si chiuderanno per tutti con la fine del 2023.

Emanuele Camilli e Odense Odeveld
Marta Fusetti (c) Emanuele Camilli e Odense Odeveld

Per maggiori informazioni visita il sito delle Olimpiadi di Parigi 2024 www.olympics.com

A. Ceserani | Foto archivio HSJ

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Tenuta Monticelli logo
Logo Acavallo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo