Ben Maher incredibile a Londra nella World Cup, De Luca ottavo

Advertisement
Ben Maher in sella a Enjeu de Grisien vincitori della Coppa del Mondo di Londra (c) Peter Nixon

Si chiude l’ottava tappa della Western European League 2023/2024

Trentasei dei migliori binomi del panorama equestre internazionale erano in gara nella Longines FEI Jumping World Cup Qualifier di domenica al London International Horse Show. La speranza di tutti era quella di ottenere punti preziosi per partecipare alla Longines FEI Jumping World CupTM Final di Riyadh che si terrà ad aprile 2024. Con sei degli ex vincitori di questa categoria in campo, oltre ai campioni europei (Steve Guerdat) e olimpici individuali (Ben Maher) in carica, il pubblico era pronto per assistere ad una competizione incredibile.

Il primo a terminare con un netto è stato l’irlandese Conor Swail, in sella al 10 anni Casturano, che ha superato con successo il percorso progettato da Guilherme Jorge. Gli otto cavalieri successivi hanno accumulato diversi errori, molti ostacoli sono caduti lungo tutto il percorso, ma il numero 6 del mondo, Julien Epaillard, si è assicurato per secondo un posto nel jump-off in sella a Donatello d’Auge.

Duarte Seabra, un ex atleta che rappresenterà il Portogallo a titolo individuale ai Giochi Olimpici di Parigi del 2024, si è unito all’elusiva lista dei netti come terzo zero della competizione. Il cavaliere brasiliano Pedro Junqueira Muylaert – al suo debutto al London International Horse Show nel 2023 – è stato il quarto zero della categoria, seguito dal numero 9 del mondo Max Kühner, vincitore della main class di sabato (leggi l’articolo qui). Il primo cavaliere britannico a qualificarsi per il barrage è stato Matt Sampson in sella a Ebolensky, il binomio che ha vinto il Gran Premio di Londra l’anno scorso.

La seconda metà della competizione ha visto la partecipazione di alcuni dei più grandi nomi del salto ostacoli internazionale, come quello dell’irlandese Daniel Coyle, dell’italiano Lorenzo de Luca (leggi l’articolo della sua vittoria di sabato qui) e l’ex numero 1 del mondo Peder Fredricson che si sono aggiunti all’elenco dei cavalieri del jump-off.

Con grande entusiasmo dei tifosi dell’ExCeL London, il vincitore dello scorso anno Scott Brash si è assicurato un posto nel percorso abbreviato in sella a Hello Jefferson. Ovviamente non si può non ammettere che il sogno di Brash fosse quello di essere il terzo cavaliere ad essere riuscito a conquistare due edizioni consecutive di questa categoria, seguendo le orme delle leggende di questo sport: Nick Skelton (1983 e 1984) e John Whitaker (1998 e 1999).

Brash è stato affiancato nel jump-off dal suo compagno di squadra vincitore della medaglia d’oro olimpica 2012 – il campione olimpico individuale in carica – Ben Maher, vincitore di questa competizione nel 2011.

Il barrage della Longines FEI Jumping World Cup di Londra

Un totale di 11 cavalieri è passato di diritto al barrage con la speranza di conquistare il premio di 42.500 euro. Epaillard, che ha vinto questa categoria nel 2017, ha segnato un tempo impressionante di 39,29 secondi, sembrava imbattibile. L’austriaco Kühner non è riuscito a ripetere i successi si sabato sera, tagliando il traguardo con un tempo di 0,28 secondi più lento del francese volante. Sampson ha fatto scatenare il pubblico, avvicinandosi al tempo di Epaillard, ma è stato l’irlandese Coyle, con un percorso straordinario a conquistare la pole position provvisoria con un tempo di 37,99 secondi.

Con tre medaglie d’oro olimpiche che dovevano ancora entrare in campo, la vittoria non era affatto assicurata. Lo svedese Fredricson ci è andato vicino, con un tempo di 38,42 secondi, lasciando ai britannici Brash e Maher il compito scalzare dal primo posto il cavaliere irlandese. Brash ha eseguito un giro impressionante, riducendo di 0,19 secondi il tempo da battere e riuscendo prendere il comando. Poi è stato il numero 2 del mondo, Ben Maher, a fare un altro passo avanti: con un giro da manuale si è aggiudicato la vittoria in sella al suo castrone di nove anni Enjeu de Grisien, fermando il cronometro della categoria in un fulmineo tempo di 37.18 secondi.

Parlando della sua prova, Maher ha detto: “La Longines FEI Jumping World Cup è la categoria che tutti vogliono vincere qui. Mi dispiace per Scott perché è difficile quando fai un giro così bello e poi il cavaliere successivo ti batte, ma è già successo molte volte il contrario! Il pubblico in visibilio ha reso l’atmosfera ancora più elettrica oggi”.

Brash, secondo classificato e campione della FEI Jumping World CupTM dello scorso anno, ha dichiarato: “Hello Jefferson è stato il mio cavallo principale negli ultimi due anni e oggi sono stato molto contento di come è andato. Dopo Spruce Meadows gli ho concesso una pausa, durante la quale ha perso un po’ di muscoli, e ci è voluto un po’ di tempo per farlo tornare al top della forma. La scorsa settimana ha saltato abbastanza bene a Ginevra, ma oggi sentivo fosse di nuovo nella sua forma migliore, quindi sono molto contento che sia tornato al suo livello”.

Coyle, primo al London International Horse Show e terzo nella FEI Jumping World CupTM, ha dichiarato: “L’anno scorso ho vinto il campionato nordamericano con Legacy, che in questo periodo dell’anno sembra diventare un cavallo diverso. Se riesco a montarla correttamente, salta benissimo, come ha fatto oggi. Per battere Ben e Scott bisogna fare centro, e probabilmente avrei potuto girare un po’ più stretto in alcuni punti, ma dopo il mio giro ho pensato: se vinco, bene, ma se non vinco, non è destino. Ben e Scott sono stati bravissimi e il pubblico ha potuto assistere ad un’esibizione di sport davvero eccezionale, il miglior sport possibile. Mi è piaciuta molto la mia prima partecipazione al London International Horse Show e sicuramente tornerò”.

Classifica completa Longines FEI Jumping World Cup di Londra: https://www.longinestiming.com/equestrian/2023/london-international-horse-show-london/resultlist_16.html

Classifica generale provvisoria della Longines FEI Jumping World Cup Western European League: https://results.hippodata.de/2023/2379/docs/longines_fei_world_cup_wel_2023_2024_standings_london.pdf

Foto (c) @LondonInternationalHorseShow/Peter Nixon – Ben Maher in sella a Enjeu de Grisien, vincitori della FEI Jumping World Cup™ al London International Horse Show | Fonte London International Horse Show press release

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
logo KEP
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo
powerline logo