Migliora la tua preparazione atletica alternando equitazione e corsa

Advertisement
ragazza che corre in un bosco

Quando si parla di equitazione, l’attenzione è spesso rivolta alle prestazioni del cavallo. Tuttavia, anche il cavaliere deve essere in ottima forma fisica per poter affrontare nel miglior modo possibile le sessioni di allenamento a cavallo e gli sforzi fisici durante i concorsi. La preparazione atletica del cavaliere non solo migliora la resistenza e la forza, ma contribuisce anche a migliorare la propria stabilità in sella.

Di seguito proponiamo un circuito di allenamento di corsa da svolgere nel corso di una settimana, tenendo conto anche degli impegni sportivi agonistici del cavaliere.

Il circuito è stato progettato in collaborazione con personal trainer professionisti e pensato per aumentare la resistenza e la capacità aerobica e anaerobica, fondamentale per sostenere lunghe giornate di gara e mantenere la concentrazione. Si struttura come segue:

  • Lunedì: 50 minuti di Fartlek
  • Martedì: 3 x 1000 metri con 2 minuti di recupero + 1 x 2000 metri con 2 minuti di recupero
  • Mercoledì: Riposo
  • Giovedì: 8 km di trail running con dislivello positivo
  • Venerdì: Riposo
  • Sabato: Riposo
  • Domenica: Riposo

Il fartlek: un allenamento versatile e divertente

Il Fartlek, termine svedese che significa “gioco di velocità”, è stato introdotto negli anni ’30 del Novecento da Gösta Holmer e ha rivoluzionato i metodi di allenamento. Si tratta di una strategia che combina momenti di attività a diversa intensità, alternando fasi di alta velocità a fasi di recupero attivo. L’attività può essere non solo corsa, si può anche applicare questo tipo di allenamento anche in bicicletta o in piscina.

Questo tipo di allenamento sfrutta sia i sistemi energetici aerobici che anaerobici, risultando ideale per migliorare la resistenza e la capacità di recupero. A differenza dell’Interval training classico o dello Steady State, il Fartlek è molto libero e non prevede di mantenere un ritmo costante, permettendo di adattarsi alle esigenze e ai ritmi di ciascun atleta. È un metodo di allenamento in grado di ridurre la monotonia dell’allenamento e, per questo, consigliato da molti sportivi.

Preparazione atletica del cavaliere: migliora la tua capacità aerobica

Le sessioni di allenamento con recuperi intermedi mirano a migliorare la resistenza aerobica. Correre su queste distanze con periodi di recupero aiuta a simulare l’intensità variabile degli sforzi fisici richiesti durante le sessioni di allenamento a cavallo e le competizioni, in cui il cavaliere deve essere pronto a dare il massimo in brevi e specifici momenti, ma anche a recuperare rapidamente.

Trail Running: un allenamento completo

Il trail running non solo migliora la resistenza cardiovascolare, ma anche la forza muscolare, soprattutto delle gambe e del core, essenziale per mantenere una postura corretta in sella. Il trail running prevede sessioni di corsa immersi nella natura, che siano essi in campagna, in montagna, in un bosco, in riva al lago o al mare, sono in grado di migliorare la capacità di affrontare terreni variabili, stimolando l’adattabilità dell’atleta a diverse condizioni.

Un allenamento di corsa ben strutturato può fare la differenza nella preparazione fisica di un cavaliere. Incorporare il Fartlek, le sessioni di resistenza e il trail running nella propria routine settimanale permette di migliorare non solo la condizione fisica generale, ma anche specifiche abilità necessarie nel lavoro a cavallo.

Ricorda, una buona preparazione atletica è in grado di sostenere al meglio gli sforzi fisici richiesti durante allenamenti e gare, migliorando la qualità delle performance.

Articoli correlati

© Riproduzione riservata.

Rimani aggiornato sulle news di Horse Show Jumping

Iscriviti alla newsletter
Advertisement
avantea logo
Progetto senza titolo1
Tenuta Monticelli logo
Logo stephex
logo VeTeaching
IMG 7016
IMG 7017
Kep Italia
logo Porrini Spa
club ippico euratom ogo